LE PAGELLE GIALLOBLU’: DUCA UNO DEI POCHI POSITIVI, MALE RABIU E SANSOVINI

PIRAS 6, non deve compiere praticamente nessuna parata fino a metà ripresa, quando è costretto a deviare in tuffo una conclusione di De Rose dalla distanza. Sul gol del Classe forse poteva fare qualcosa di più ma le maggiori colpe, in quell’occasione, ce le ha la difesa.

NDOJ 5, una prestazione decisamente negativa quella del terzino di origine albanese. Primo tempo tutto sommato accettabile con qualche sgroppata sulla fascia, anche se i cross non sono mai granché. Nella ripresa cala vertiginosamente ed è in difesa, dopo il passaggio a tre, che combina i guai peggiori. Sul gol è lui a perdere Venturi, lasciato libero di calciare a tu per tu con Piras.

BELLINI sv, entra in campo dopo il gol del Classe al posto di Ndoj per cercare di spingere di più sulla fascia. Non riesce però ad essere incisivo come in altre occasioni.

GOZZI 5,5, meno brillante che nelle ultime occasioni. Qualche rinvio sbilenco e, forse, poteva fare qualcosa di più in occasione del gol sull’azione del brillante De Rose.

PERNA 5,5, anche il capitano non gioca di certo la sua migliore prova. Sfortunato nel rimpallo su De Rose in occasione del gol, anche per lui i rilanci lunghi si rivelano spesso imprecisi e facile preda della difesa del Classe.

BERNI 5, nella posizione di terzino sinistro funziona quando deve soprattutto coprire, come a Fiorenzuola, non se è costretto spesso a spingere come contro un Classe molto coperto. Quando scende sulla fascia dimostra i suoi limiti. Esce ad inizio ripresa per lasciare spazio a Montella.

MONTELLA 6, schierato nella posizione di esterno di centrocampo, entra con un buon piglio, sfruttando la sua corsa sulla fascia, ma non è sempre lucido quando arriva al cross. Comunque uno dei meno peggio in una giornata particolarmente negativa.

RABIU 4,5, il peggiore in campo. Commette tantissimi errori e dimostra tutta la sua inesperienza facendo spesso la scelta sbagliata. E’ un ragazzo di 18 anni è una giornata storta gliela si può perdonare. Peccato che Bollini non avesse a disposizione Messori per operare il cambio tra i 2000.

LOVISO 5,5, pericoloso, come sempre, sui calci da fermo, ma meno brillante del solito in fase di costruzione e di recupero palla. Forse ha risentito del primo caldo e della difficoltà di giocare contro una squadra tutta chiusa in difesa.

FERRETTI 5,5, in campo nel finale per cercare di sfruttare i suoi centimetri, ha la grande occasione per il pareggio, ma non è preciso e il suo tiro finisce sull’esterno del palo.

DUCA 6, uno dei pochi che cerca di andare in percussione e che continua a farlo per tutta la gara. E anche uno dei pochi a provarci dalla distanza, seppur senza fortuna.

SPAVIERO 5,5, anche il giovane di scuola Inter parte bene e nel primo tempo risulta tra i più positivi assieme a Duca. Cala però nella ripresa quando scompare un po’ nell’assalto finale. Comunque uno dei meno peggio.

FERRARIO 5, anche il bomber non è quello di sempre. Nel primo tempo un suo colpo di testa su corner di Loviso viene respinto di schiena da un difensore del Classe. Nella ripresa cade in area su un contrasto in un azione in cui il rigore ci potrebbe stare, ma l’arbitro fa proseguire. Per il resto della partita lotta senza successo in mezzo ai difensori del Classe.

SANSOVINI 5, la sosta pare non avergli fatto bene. Non è mai preciso negli ultimi passaggi e in un paio di occasioni si pesta i piedi con Ferrario. Esce dopo un quarto d’ora della ripresa per far posto a Letizia.

LETIZIA 5,5, un tiro pericoloso da fuori area dopo un bel dribbling e un fallo subito probabilmente dentro l’area che l’arbitro tramuta in punizione dal limite. Però anche un paio di cross imbarazzanti da ottima posizione e qualche inutile dribbling a testa bassa.

BOLLINI 5, come aveva avuto grande meriti nella vittoria importante di Fiorenzuola, così ha sicuramente dei demeriti in questa sconfitta, nonostante avesse ben chiare le difficoltà che una partita del genere poteva creare. Il Modena oggi è stato arruffone, senza fantasia e con poca personalità e anche i cambi non hanno portato a grandi risultati.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.