LE PAGELLE GIALLOBLU’, FERRETTI GRINTOSO, BUON ESORDIO DI DUCA

DIEYE 6, non è mai realmente impegnato, nell’unica vera occasione è graziato da Gaspari che calcia alto da ottima posizione dentro l’area di rigore. Meno incerto del solito sui rilanci di piede.

NDOJ 5,5, l’occasione migliore del San Marino, quella di Gaspari, capita su un contropiede proprio dalla sua parte. Meglio nella ripresa che nel primo tempo, anche se non spinge con la costanza di altre volte.

DIERNA 6, la solita partita ruvida e concreta per il centrale siciliano. Come sempre le palle di testa sono tutte sue, forse non sempre preciso in fase di rilancio. A differenza di altre volte non riesce ad incidere in avanti sui calci piazzati.

PERNA 6, partita senza grandi errori per il capitano, ma il San Marino, bisogna dire, ha pensato soprattutto a difendersi e in avanti si è visto poco.

ZANONI 6, oggi meglio del dirimpettaio di fascia Ndoj, qualche incertezza difensiva ma è un po’ più propositivo, o almeno ci prova.

PETTARIN 5, nel primo tempo gioca da mezzala con Boscolo Papo regista, e si limita più che altro a contenere, ricorrendo in un paio di occasioni anche al fallo tattico. Nella ripresa, dopo l’uscita di Papo, passa in regia e scompare letteralmente dal campo. Forse sostituito un po’ troppo tardi.

LOVISO sv, fermato in settimana dall’influenza parte dalla panchina per entrare solo nei cinque minuti finali. Peccato, visto che i suoi calci da fermo mai come oggi potevano essere utili.

MESSORI 6, buon primo tempo nel quale si rende anche pericoloso con una conclusione dal limite parata in tuffo da Pozzi. Nella ripresa si vede meno, soprattutto quando si passa al 4-4-2.

BOSCOLO PAPO 5, troppa poca fisicità per una partita che il San Marino porta subito sui binari della grinta e della giocata dura al limite del regolamentare. Soffre forse più di altri il campo irregolare. Nella ripresa esce sostituito da Duca.

DUCA 6, ha più grinta e più passo di Boscolo Papo e lo si vede subito. Può giocare anche esterno in un 4-4-2, se si decide di puntare sulla coppia Ferretti-Ferrario. Tornerà molto utile.

BALDAZZI 6, il campo piccolo e stretto ne limita le caratteristiche di corsa e progressione negli spazi, ma comunque gioca una gara grintosa, lottando con gli esterni difensivi del San Marino, e questo gli vale la sufficienza. Nella ripresa, dopo l’ingresso di Ferretti, fa l’esterno del 4-4-2.

SANSOVINI sv, mandato in campo nel finale per sfruttare la sua qualità e la sua esperienza, non riesce però a incidere.

FERRARIO 5, una sola giocata nella ripresa quando colpisce la traversa su spizzata di Ferretti, a gioco però fermo. Per il resto non si vede praticamente mai, stretto nella morsa degli arcigni centrali del San Marino.

MONTELLA 5,5, primo tempo tutto sommato sufficiente in cui ha anche un occasione per segnare. Nella ripresa cala vistosamente ed è sostituito da Ferretti.

FERRETTI 6,5, in una partita in cui c’è da fare a sportellate con i difensori avversari lui va a nozze. Per anticiparlo un difensore del San Marino commette un fallo di mano da rigore non visto dall’arbitro. Sua la punizione sulla quale il portiere Pozzi compie una grande parata nella ripresa.

APOLLONI 6, a differenza di altre partite in trasferta, vedi Sasso Marconi e Adrense, prova davvero di tutto per vincere, ma la sfortuna, le sviste arbitrali e un roccioso San Marino glielo impediscono. Unico neo l’ingresso tardivo di Loviso che sui calci da fermo poteva essere decisivo. Davvero non era in condizione per giocare più di cinque minuti?

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.