LE PAGELLE GIALLOBLU’: GAGNO DECISIVO, BENE ZARO, PERNA E BEARZOTTI

GAGNO 8, nel primo tempo salva il risultato con una grande parata su Saric. Nella ripresa, dopo il vantaggio del Modena si erge a baluardo salvatore dei gialli con almeno tre interventi decisivi. Sempre molto abile con i piedi.

INGEGNERI 5,5, fino all’espulsione era da 6,5, ma la sua leggerezza che lascia il Modena in dieci pareggiando i conti (espulsione comunque un po’ larga), rischia di compromettere tutto.

ZARO 7, nel primo tempo qualche rinvio non proprio ortodosso, ma nella ripresa, specie dopo il gol del vantaggio, sale in cattedra con una lunga serie di interventi decisivi. Peccato per l’ammonizione che lo costringerà a saltare il derby con la Reggio Audace.

PERNA 7, ottima partita anche per il capitano, attento, concentrato e sicuro sia di testa che di piede. Il derby e la lotta probabilmente lo stimolano.

BEARZOTTI 7, nel primo tempo qualche errore in fase di rilancio e un po’ di sofferenza con la velocità di Jelenic sulla fascia, nella ripresa cresce tantissimo e prima si procura il rigore con un ottimo contropiede orchestrato assieme a Pezzella, poi nel finale fa il difensore aggiunto recuperando una marea di palloni.

DAVI’ 6,5, lavoro oscuro, come spesso gli succede, ma decisivo soprattutto nella fase di maggior sofferenza con il Carpi in pressione. Ha quelle caratteristiche di fisicità ed esperienza che un po’ mancano a questa squadra.

PEZZELLA 6,5, la grande giocata del contropiede proprio nel momento in cui sembrava in calo ed era reduce da alcuni rilanci non precisi. Alterna grandi giocate ad altre poco logiche, ma è in crescita e Zironelli fa bene a puntare sul suo talento.

RABIU 6, appena entrato in campo perde un pallone sanguinoso che poteva costare caro. Poi si mette al servizio della squadra cercando soprattuto di fermare le azioni avversarie e di recuperare palloni. Ha una buona occasione per andare al tiro sull’unico vero contropiede gialloblù nella ripresa ma cicca clamorosamente il pallone.

VARUTTI 6, tante corse sulla fascia e diversi palloni respinti in fase di contenimento, ma anche molte imprecisioni in quella di rilancio. In avanti si vede poco.

DE GRAZIA 5,5, una buona giocata nel primo tempo con discesa sulla fascia e cross al centro. Poi pochissimo altro. Esce sostituito da Boscolo Papo.

BOSCOLO PAPO 6, entra con lo spirito giusto e da una mano nel concitato finale, recuperando diversi palloni.

TULISSI 6,5, gioca con grinta provando a saltare l’uomo e creare superiorità numerica e rincorrendo l’avversario quando c’è da recuperare il pallone. Ha il merito di prendersi la responsabilità di calciare il rigore e di tirarlo con freddezza.

STEFANELLI 6, in campo dopo l’espulsione di Ingegneri, fornisce il suo contributo sull’assalto finale dei biancorossi.

ROSSETTI 6, non ha nessuna occasione per concludere in porta, ma ha il merito, in alcuni casi, di tenere alta la squadra.

SODINHA 6, mandato in campo con il Modena in vantaggio di un gol e di un uomo per sfruttare le sue doti tecniche nelle azioni di contropiede, finisce per dover giocare una gara non proprio adatta alle sue caratteristiche, ma ha il merito di procurarsi qualche punizione che consente ai compagni di respirare.

ZIRONELLI 6,5, azzecca la formazione iniziale con i due trequartisti dietro una sola punta, il modulo che sembra più adatto a questa squadra e finisce per ottenere un successo che mancava da 22 anni. Il cambio Sodinha per Rossetti, condivisibile in undici contro dieci, finisce per trasformarsi in un boomerang con entrambe le squadre in dieci.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.