LE PAGELLE GIALLOBLU’: GERLI IL MIGLIORE, TULISSI ANCORA DECISIVO NEL DERBY

Foto Fiocchi/MFC

GAGNO 6,5, un paio di errori al rinvio sono abbondantemente recuperati con due parate decisive, nel primo tempo su Biasci e, soprattutto, nella ripresa su incornata di testa a colpo sicuro di Gozzi. Sicuro nelle uscite alte.

BEARZOTTI 6, nel primo tempo soffre lo sgusciante Lomolino che segna anche un gol dopo una splendida azione, annullato però per un fuorigioco molto dubbio. Nella ripresa, dopo il passeggio al 3-5-2, cresce di livello e va anche vicino al gol con una gran conclusione dalla distanza, deviata in corner dal portiere Rossini.

ZARO 7, si trova di fronte soprattutto Biasci che si rende pericoloso solo su un rinvio azzardato di Gagno. Di testa non sbaglia un colpo e se la cava bene anche quando c’è da uscire palla al piede.

INGEGNERI 6, qualche incertezza in più del compagno di reparto, ma prestazione comunque sufficiente per il capitano di giornata.

MIGNANELLI 5,5, torna titolare al posto di Varutti e nel primo tempo soffre moltissimo in fase difensiva contro la fisicità di Bayeye. Meglio nella ripresa quando il Modena passa al 3-5-2.

GERLI 7,5, il migliore in campo in assoluto. Tocca una marea di palloni, salva in difesa ed imposta con un paio di passaggi filtranti, non sfruttati dai compagni. Nella ripresa prova ad andare anche al tiro, ma senza fortuna. Un giocatore al momento imprescindibile.

PREZIOSO 6, conferma le qualità già mostrate nelle ultime gare. Buona tecnica e grinta per tutto il periodo in cui resta in campo. A volte fa delle giocate un po’ troppo difficili, ma ha il passo giusto per dare vivacità al centrocampo canarino. Cala nella ripresa prima di essere sostituito da Davì.

DAVI’ 6, un buon approccio alla gara in fase di recupero palla, ma anche quando cerca di andare in avanti a dare una mano alle punte.

CASTIGLIA 6,5, ottimo primo tempo per l’ex Padova nel quale solo una grande parata di Rossini gli nega il gol. Nella ripresa esce dopo un quarto d’ora per lasciare spazio a Pergreffi inserito da Mignani per passare alla difesa a tre.

PERGREFFI 5,5, buttato dentro per rinforzare la difesa si fa beffare da Ferretti che con una conclusione in porta respinto da Gagno consente a Carletti di realizzare il gol del momentaneo pareggio. Se la cava meglio nel gioco aereo.

TULISSI 7, non è ancora al meglio dopo l’infortunio, ma dopo cinque minuti si conquista un rigore con una gran giocata in area su Sabotic e lo trasforma con freddezza. Gioca un ottimo primo tempo prima di uscire al quarto d’ora della ripresa per lasciare spazio a Muroni.

MURONI 6, una conclusione da dimenticare e tanto lavoro sporco in copertura e nel recupero del pallone.

SCAPPINI 5, un colpo di testa nel primo tempo e poco altro. Non era al meglio pare per una botta rimediata con l’Imolese e si è visto. Esce nella ripresa sostituito da Monachello.

MONACHELLO 6, fino al momento dell’azione che porta all’autogol di Bellini è quasi irritante. Dopo diventa decisivo grazie ad una gran giocato in mezzo a tre avversari in area di rigore. La dimostrazione che può dare molto di più.

SPAGNOLI 6, combatte e si sbatte per tutto il match anche se non si rende praticamente mai pericoloso. Utile nel finale a tenere il pallone lontano dalla porta gialloblù.

MIGNANI 6, la sufficienza per come imposta la gara sorprendendo subito il Carpi all’avvio e per il risultato finale, anche se il triplice cambio che al quarto d’ora della ripresa arretra il baricentro della squadra consegnando ancora di più il gioco ai biancorossi è quantomeno discutibile.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.