LE PAGELLE GIALLOBLU’: LETIZIA TROVA E TRASFORMA IL RIGORE, FERRARIO CON LE POLVERI BAGNATE

PIRAS 6, nel primo tempo è quasi inoperoso, nella ripresa invece rischia un clamoroso patatrac rinviando con le mani sulla schiena di un avversario, ma nel finale salva il risultato con un ottimo intervento su Luche lanciato a rete.

NDOJ 5, la seconda partita consecutiva in cui non è all’altezza delle prestazioni precedenti. Forse non sta attraversando un gran momento di forma. Diverse palle perse, una anche in occasione del contropiede che porta al rigore e all’espulsione di Dierna, e poca spinta sulla fascia.

GOZZI 6, il difensore gialloblù più positivo o se vogliamo, meno peggio. Di testa ci arriva sempre, ma quando deve rilanciare di piede non è mai preciso.

DIERNA 5, al rientro dopo un infortunio, inizia discretamente facendosi vedere anche in area del Calvina, poi il fallo da rigore e l’espulsione che lascia il Modena in dieci e cambia la storia della partita.

PERNA 6, parte a sinistra dove si vede molto poco, rimanendo sempre bloccato dietro. Poi, dopo ‘espulsione di Dierna, torna in mezzo e gioca una gara attenta, anche se in fase di rilancio spesso non è preciso.

MESSORI 5,5, torna titolare dopo l’esperienza con la Nazionale di categoria al torneo di Viareggio e gioca una gara abbastanza anonima, in cui si fa vedere giusto per qualche pallone recuperato a centrocampo. Nella ripresa viene anche ammonito per un fallo tattico su un tentativo di ripartenza.

RABIU sv, pochi minuti finali al posto di Messori senza mai incidere.

LOVISO 5,5, primo tempo dignitoso in fase di impostazione, ma anche di recupero palla. Cala nella ripresa, complice anche il campo difficile. Poco incisivo, questa volta, sui calci piazzati.

DUCA 5,5, confermato titolare al posto di Calamai, si sbatte tanto, ma fa anche un po’ di confusione non riuscendo ad essere incisivo come in altre occasioni. Nella ripresa lascia il posto a Montella.

MONTELLA 5,5, entra in campo con il piglio giusto e l’impegno ce lo mette sicuramente. Purtroppo le sue corse sulla fascia ottengono poco o nulla e nel finale spreca una ottima occasione per il vantaggio.

LETIZIA 6, schierato titolare un po’ a sorpresa, mostra subito i pregi e i difetti che ci ha aveva già fatto vedere. A volte va avanti a testa bassa facendo uno o due dribbling di troppo, ma è questa stessa caratteristica che lo porta a conquistare il rigore del pareggio che lui stesso trasforma con freddezza.

SANSOVINI 5, non è nel suo periodo di forma migliore. Mandato in campo ad inizio ripresa al posto di Letizia, non riesce a far valere le sue qualità, complice anche il terreno difficile e finisce per non essere mai pericoloso. Forse la voglia di riproporsi di Baldazzi oggi sarebbe stata più utile.

SPAVIERO 5,5, anche il giovane attaccante gialloblù non gioca la sua migliore gara. Non si può dire che non ci provi anzi, forse è uno di quelli che cerca di saltare l’uomo e di trovare il tiro con più verve. Il problema è che è spesso arruffone e quasi mai preciso.

ZANONI sv, qualche minuto nel finale al posto di Spaviero.

FERRARIO 5,5, dopo la sosta sembra avere le polveri bagnate. Deve spesso lottare da solo in mezzo ai difensori avversari. Prova ad andare a cercarsi qualche pallone giocabile, senza molta fortuna. Nella ripresa ha una occasione molto invitante, ma non la sfrutta come fa di solito e calcia fuori quasi a porta vuota.

BOLLINI 5,5, prova a cambiare qualche giocatore rispetto al Classe, ma la prestazione non è ugualmente convincente. E’ il gioco che continua a latitare e su campi difficili come quello di Carpenedolo si finisce per affidarsi a lanci lunghi ad oltrepassare il centrocampo che non portano praticamente a nulla.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.