LE PAGELLE GIALLOBLU’: SODINHA CLASSE ED ESPERIENZA, GRAN GOL DI SPAGNOLI

GAGNO 6, pochissimo impegnato, si fa notare soprattutto per qualche buona giocata con i piedi in fase di palleggio arretrare dove a volte rischia un po’, ma dimostra di avere buona qualità.

MATTIOLI 7, un altro giocatore rispetto al “Forrest Gump” che correva senza meta nel 3-5-2 di Zironelli. Copre bene in difesa senza risentire dell’ammonizione rimediata nei primi minuti e si fa vedere con costanza in avanti. Suo il perfetto assist per Spagnoli che porta al vantaggio gialloblù.

INGEGNERI 6,5, controlla con tranquillità gli attaccanti del Ravenna, per la verità quasi mai davvero pericolosi, dimostrando ancora una volta un’ottima intesa col compagno di reparto Zaro.

ZARO 7, stesso discorso fatto per Ingegneri con in più l’inzuccata vincente su corner di Sodinha che chiude il match a metà ripresa.

VARUTTI 6, in difesa non corre grandi rischi, ma in avanti incide molto meno del dirmpettaio Mattioli. Si vede poco e non è sempre preciso quando va al tiro o al cross.

RABIU 6,5, nel primo tempo soffre un po’ il folto centrocampo del Ravenna e non riesce sempre a far ripartire la squadra nel modo giusto. Col passare dei minuti però prende bene le misure crescendo molto nella ripresa, con i romagnoli in dieci.

DAVI’ 6, lavoro oscuro come spesso succede, questa volta senza grandi sprazzi ne in copertura ne negli inserimenti in avanti. Comunque sempre molto utile in fase di interdizione.

DE GRAZIA 6, un passo indietro rispetto alle due gare precedenti. Si perde un po’ in mezzo al folto centrocampo ravennate, nonostante riesca, in alcune occasioni, a far vedere qualche buona giocata.

LAURENTI 6, in campo a metà ripresa al posto di De Grazia per portare sostanza a centrocampo, entra con buon piglio mettendosi al servizio della squadra.

SODINHA 7,5, sarà anche lento e a volte lezioso, ma ha qualità, personalità e visione di gioco che si vedono raramente in questa categoria. Tutti i palloni importanti passano dai suoi piedi. Subisce una marea di falli e con l’esperienza riesce a far perdere la testa a Pellizzari che finisce anzitempo sotto la doccia. Nella ripresa corner perfetto per la testa di Zaro in occasione del gol che chiude il match.

GOMES sv, in campo al posto di Sodinha non ha grandi opportunità per mettersi in mostra.

TULISSI 6, non è decisivo come a Trieste, ma gioca una marea di palloni recuperando anche in difesa. E con Sodinha sembra intendersi a meraviglia.

POLITTI sv, pochi minuti nel finale quando si tratta solo di controllare il risultato.

SPAGNOLI 7, alla solita prestazione generosa e di grande lotta aggiunge la splendida incornata di testa sul cross di Mattioli che lancia i canarini verso la vittoria. Finalmente applaudito dai tifosi alla sua uscita dal campo.

ROSSETTI sv, torna in campo dopo l’infortunio rimediato prima di Cesena anche se solo per pochi minuti nel finale. Un recupero importante.

MIGNANI 7, ha portato solidità difensiva (un solo gol subito in tre partite) e una maggior consapevolezza nella squadra, che sembra molto più pratica anche nel gestire le situazioni della partita e le azioni di contropiede. E il risultato di ciò sono le tre vittorie consecutive dal suo debutto sulla panchina gialloblù.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.