MODENA, BUONA LA PRIMA: I GIALLOBLU’ SFATANO IL TABU’ GUBBIO E VINCONO 2-0

Il Modena sfata il tabù dello stadio Barbetti di Gubbio e inizia come meglio non si potrebbe un campionato particolarmente atteso. Contro un Gubbio decisamente ancora incompleto e lontano dalla forma migliore, la squadra canarina è riuscita a nascondere un po’ i difetti emersi nelle ultime amichevoli e in Coppa Italia, mostrando una maggior coesione e una crescita generale dei suoi giocatori.

In una giornata ancora una volta caratterizzata dal maltempo (anche se lontano dal diluvio in cui si giocò la sfida dell’ultimo campionato), il Modena è partito meglio dei padroni di casa collezionando subito un paio di occasioni interessanti: con Mignanelli al 9′, tiro al volo di poco a lato, su cambio passo e cross di Tulissi, e con Scappini, qualche minuto più tardi, conclusione potente ma centrale da fuori area deviata in corner dal portiere Cucchietti con un tuffo plastico. Scappini al 32′ riesce anche a segnare, ma l’arbitro annulla per un fuorigioco abbastanza dubbio. Primo tempo che si conclude sullo 0-0.

Nella ripresa il Gubbio sembra iniziare con piglio più deciso, ma è il Modena a passare in vantaggio grazie a un clamoroso svarione di tutta la difesa eugubina che si lascia infilare da Spagnoli su lungo rilancio di Gagno. La punta gialloblù, a tu per tu col portiere, non fallisce e ringrazia. La reazione del Gubbio è quasi tutta nei dieci minuti successivi. Prima un’incertezza di Mignanelli concede spazio a De Silvestro, ma Gagno è attento e respinge. Portiere canarino bravo, qualche minuto dopo, a deviare in tuffo anche una conclusione rasoterra dalla distanza di Sainz Maza. Al 58′ il Gubbio reclama un rigore per un presunto fallo di mano in area di un difensore gialloblù, mentre qualche minuto più tardi è ancora De Silvestro, il migliore dei suoi, a impegnare Gagno direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo.

Il Modena torna a mettere fuori la testa al 75′, quando un bel cross di Mignanelli dalla sinistra è deviato con furbizia da Scappini, ma il pallone esce di pochissimo. E’ il preludio del raddoppio che avviene su rigore tre minuti più tardi. Fallo in area di un difensore su Tulissi e l’arbitro indica il dischetto. Scappini trasforma con un elegante cucchiaio chiudendo di fatto la partita. Da quel momento non succede praticamente più nulla, se non la classica girandola dei cambi (entra anche l’ultimo arrivato Prezioso al posto di Scappini) e la partite finisce, dopo tre minuti di recupero, con il successo gialloblù. Tre punti davvero importanti soprattutto per la fiducia in se stessi, in una giornata in cui quasi tutte le grandi hanno steccato (Padova e Triestina battute in casa da Imolese e Matelica, Sambenedettese sconfitta a Carpi). Domenica prima stagionale al Braglia contro la Vis Pesaro.

TABELLINO

GUBBIO-MODENA 0-2

Reti: 49′ Spagnoli, 78′ rig. Scappini

Gubbio (4-3-3) Cucchietti; Formiconi, Uggè, Ferrini, Migliorelli; Malaccari, Megelaitis, Sainz Maza (87′ Ruggeri); De Silvestro, Pellegrini, Pasquato; A disposizione: Zamarion, Giacometti, Ceppodomo, Ruggeri, Gaia, Sorbelli, Elisei, Filippini, Munoz; All.Torrente

Modena (4-3-1-2) Gagno; Bearzotti, Ingegneri, Pergreffi, Mignanelli (92′ Stefanelli); Davì, Gerli, Castiglia (68′ Muroni); Tulissi; Spagnoli (92′ Zaro), Scappini (83′ Prezioso). A disposizione: Narciso, Chiossi, Stefanelli, Milesi, Zaro, Laurenti, Muroni, Prezioso, Sodinha, Abiuso, Costantino;  All. Mignani

Arbitro: Sig. Gino Garofalo di Torre del Greco 
Ammoniti: Mignanelli, Castiglia e Spagnoli (M); Megelaitis, De Silvestro e Formiconi (G)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.