MODENA, CAPUANO: “NEL NOSTRO PICCOLO ABBIAMO FATTO UN CAPOLAVORO. IL FUTURO? RESTO SE CI SONO LE CONDIZIONI”

Domani il Modena chiude il proprio campionato in quel di Gubbio, gara utile solo agli umbri dato che i gialloblù non hanno più obiettivi per quest’anno. Questa mattina Ezio Capuano ha parlato in sala stampa: “Sono fiero di aver allenato questa squadra, ho sentito il tanto affetto che la gente mi ha riservato. Abbiamo fatto un grande lavoro, solo tre squadre hanno fatto meglio di noi come punti. Abbiamo avuto sfortuna in alcune gare che abbiamo perso, in altre ci è mancato. Al di là di questo penso che nel nostro piccolo abbiamo fatto un capolavoro. In avanti abbiamo avuto qualche problema numerico, per fortuna Diop è stato quasi sempre a disposizione. L’infortunio di Diakite è stato valutato in maniera errata, da parte di tutti, me compreso. Popescu non ci sarà perché ha due costole incrinate, anche Fautario è in dubbio. Certamente scenderanno in campo giocatori che ho impiegato poco come Chiossi e Guardiglio. Non penso scenderà in campo Brancolini, va bene che farò un po’ di turnover, ma non esageriamo”.

I canarini non continueranno ad allenarsi nei prossimi giorni: “Abbiamo dato un lavoro personalizzato ad ogni giocatore, ma non ci alleneremo dopo la fine del campionato. Penso che il lavoro si svolga bene quando c’è un obiettivo da raggiungere. Io preparo molto la partita in base all’avversario, se viene a mancare questo non ha più senso continuare ad allenarsi”.

Chiosa finale su futuro: “Ribadisco che ho un contratto con il Modena, ho intenzione di rispettarlo. Tra dieci giorni incontrerò Caliendo, se ci saranno le condizioni resterò. Altrimenti non avrebbe alcun senso rimanere”.

Di Mattia Giovanardi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.