MODENA: L’INTERVISTA A SIMONE ROSSETTI, UN LOTTATORE IN CAMPO

In occasione della prossima trasferta del Modena a Imola, abbiamo deciso di raccontare la storia del grande ex di turno. Si tratta dell’attaccante Simone Rossetti, cresciuto nelle giovanili del Bologna, che nella passata stagione ha segnato 4 gol con l’Imolese (tutti in trasferta).

Simone, com’è nata la tua passione per il calcio?
Me l’ha trasmessa mio padre, che è un grande appassionato di calcio e ha giocato anche a livello amatoriale. Fin da piccolo, in casa, prendevo a calci qualsiasi cosa che mi ricordasse un pallone. Di lì a poco i miei genitori mi iscrissero alla scuola calcio con un anno d’anticipo.

Hai un giocatore a cui ti ispiri?
Mi piace molto Mario Mandzukic, centravanti della Juventus. In lui ho sempre ammirato il suo modo di lottare su ogni pallone e mettersi a disposizione dei compagni. Mi ci rivedo molto in queste sue caratteristiche.

Nato in provincia di Bologna e cresciuto nelle giovanili della squadra rossoblu, non ti fa strano essere venuto a giocare a Modena?
Un po’ si (ride). Quando giocavo nelle giovanili del Bologna il derby con il Modena era molto sentito. Però quando ti chiama una società e una piazza importante come questa non puoi dire di no.

Com’è nata la trattativa con la società gialloblù?
Ero in scadenza con l’Imolese. Il direttore mi ha chiamato che ero ancora in vacanza e ho accettato subito senza pensarci troppo.

Puoi tracciare un bilancio dei tuoi primi mesi a Modena?
Mi trovo benissimo. La città è stupenda perché è molto comoda: è piccola ma sembra grande. Vado d’accordo con tutti, sia col mister che con i compagni di squadra: sono tutte persone fantastiche.

Com’è lavorare con mister Zironelli?
Molto impegnativo. Ci fa lavorare molto con il pallone, e questa è una cosa positiva.

La prossima partita il Modena andrà in trasferta ad Imola. Che emozione sarà per te tornare in quello stadio da avversario?
Sarà un’emozione immensa, perché troverò tanti amici. Però rimarrò concentrato sul mio obiettivo, che è cercare di fare del mio meglio per il Modena. Esultanza dopo un gol? Molte persone mi hanno detto che a Imola ho lasciato un bel ricordo. Perciò non sarebbe tanto bello esultare. Però mi piacerebbe comunque fare gol.

Hai altre passioni oltre al calcio?
Mi piace seguire altri sport come tennis, basket e pallavolo. Mi piacerebbe molto andare al PalaPanini a vedere la Leo Shoes: mi hanno detto che in Superlega ci sono molti giocatori importanti.

Ti piace il Fantacalcio?
Si molto. Abbiamo anche fatto il campionato tra compagni.

Ti compreresti all’asta?
Si credo di si. Un giocatore come me farebbe comodo in qualsiasi squadra.

Sei un calciatore molto social?
Si, li uso in particolare per stare in contatto con gli amici, ma anche con i tifosi. Ultimamente leggo cose non troppo belle, ma purtroppo fa parte del gioco.

Hai qualche sogno nel cassetto?
Il mio sogno è arrivare a giocare in Serie A, anche se devo lavorare ancora tanto. Spero che quest’anno avvenga la mia consacrazione.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.