MODENA, NOVANTA MINUTI DI TENSIONE: DOMENICA 5 MAGGIO L’ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Il miracolo a cui in pochi ormai credevano si è verificato. Il Modena ha recuperato sei punti in due giornate alla capolista Pergolettese e l’ha raggiunta in vetta alla classifica grazie al confronto diretto del Voltini ed ora si giocherà la promozione diretta nel confronto a distanza con i cremaschi dell’ultima giornata, in programma domenica 5 maggio. Arbitre della contesa due squadre in lotta per la salvezza: il San Marino, che farà visita al Modena, e il Sasso Marconi che riceverà la Pergolettese.

La squadra del Titano, avversaria dei gialloblù, è seriamente a rischio retrocessione diretta, visto che è terzultima con due punti di vantaggio sul Classe, impegnato in casa contro un OltrepòVoghera già in Eccellenza. Il San Marino è una delle squadre che ha vinto di meno in questo campionato, soltanto cinque volte, e ha segnato altrettanto poco, 24 reti, gli stessi del Classe e meglio solo del già citato Oltrepò.

Se hanno ancora qualche possibilità di salvarsi i Titani lo devono allo solidità della loro difesa, che ha subito soltanto 31 gol, gli stessi della Pergolettese e quattro in più del Modena. Sulla panchina del San Marino siede un ex centrocampista del Modena degli anni ‘80, Rocco Cotroneo (giocò in gialloblù il campionato di serie B 1987/88), subentrato a Simone Muccioli e al suo vice Christian Jidayi dopo la netta sconfitta subita contro il Crema il 3 marzo scorso.

Nelle ultime cinque gare i Titani hanno vinto solo a Sasso Marconi perdendo in casa contro il Pavia e addirittura con il già tranquillo Adrense. Due invece i pareggi, sul campo del Calvina e in casa contro il Classe. Un avversario, quello del Modena, abbonato ai pareggi, ben 16 in tutto il campionato, che verrà al Braglia a difendersi ad oltranza, cercando di pungere in contropiede.

Diversa, invece, la situazione del Sasso Marconi, avversario della Pergolettese , una squadra apparsa seriamente in difficoltà nel match del Braglia di qualche settimana fa, ma che, con il successo di domenica scorsa sul campo del Lentigione, ha matematicamente evitato la retrocessione diretta, potendo ancora cullare qualche speranza di salvezza senza passare per i play-out dal momento che il Calvina, la prima squadra fuori dalla zona spareggi, è avanti di soli due punti.

Comunque, sulla carta, l’impegno più difficile sembra essere proprio quello del Modena, anche se la squadra di Bollini avrà il vantaggio di giocare al Braglia davanti ai propri tifosi, mentre gli uomini di Contini saranno impegnati in trasferta.

Se Modena e Pergolettese otterranno lo stesso risultato, rimanendo appaiate in testa alla classifica, non si ricorrà ai confronti diretti o alla differenza reti, ma ci sarà uno spareggio da giocarsi in campo neutro (potrebbe essere Piacenza o Mantova), la domenica successiva all’ultima giornata, il 12 maggio, con conseguente slittamento di una settimana dell’inizio dei Play-Off.

Una giornata, quella del 5 maggio, da vivere davvero intensamente per i tifosi gialloblù, con uno sguardo al campo e uno ai siti online che segnalano i risultati dagli altri stadi. E speriamo che il Modena la possa affrontare con tutti i suoi giocatori più importanti nelle condizioni migliori. In particolare sarebbe fondamentale recuperare Rabiu, uscito vistosamente claudicante dal Voltini, visto che l’unica alternativa per quanto riguarda il classe 2000 è un Messori non certo al massimo della forma.

GB

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.