MODENA, SALVEZZA OTTENUTA E FINALE A SORPRESA

La pratica salvezza, di fatto ottenuta dopo la vittoria casalinga contro la Sambenedettese, è stata archiviata ufficialmente domenica pomeriggio con il successo contro il Mantova. Una vittoria da squadra matura, mai messa in discussione in tutto l’arco dei novanta minuti. I virgiliani erano partiti meglio, creando qualche grattacapo alla retroguardia gialloblù, ma gli emiliani hanno retto e colpito al 12′ con il diagonale chirurgico di Nolè. Da lì in poi tutti hanno capito che la questione salvezza poteva dirsi archiviata. Ci ha pensato Giorico a impreziosire ulteriormente la giornata con una grande azione personale che ha portato al raddoppio. Poi tutti in campo per i festeggiamenti e la scivolata sotto la curva. Sembrava una giornata con un finale scontato e invece, in sala stampa, ci ha pensato Ezio Capuano a stupire un po’ tutti.

La permanenza l’anno prossimo del tecnico di Pescopagano sembrava l’unica certezza assoluta. Probabilmente il Modena e Capuano continueranno la loro strada insieme, ma perché ciò avvenga sono necessari molti rinforzi sul mercato. “Nella prossima stagione voglio fare un campionato d’alta classifica, perché una piazza come Modena lo merita. Altrimenti non avrebbe senso restare..”. Tra i pregi del mister campano vi è senz’altro la chiarezza e queste dichiarazioni non possono lasciare dubbi. Ora la palla passa nelle mani della società, la quale dovrà fornire le necessarie garanzie sul prossimo mercato estivo. In caso contrario è probabile che Capuano saluti tutti e cerchi fortuna altrove. Sarebbe veramente un peccato visto che, numeri alla mano, nessuno negli ultimi tre anni ha ottenuto una media punti così elevata. L’eventuale partenza del mister sarà sintomatica del Modena che i tifosi dovranno aspettarsi l’anno prossimo. Se andrà via torneranno le preoccupazioni, se rimarrà forse il futuro apparirà un po’ più roseo.

Di Mattia Giovanardi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.