CARPI: BIASCI VERSO LA B, SUL MERCATO ANCHE ALTRI PEZZI PREGIATI

Dopo la deludente eliminazione nei quarti di finale play-off contro il Novara, il Carpi si appresta ad una vera e propria rivoluzione anche nella prospettiva di una possibile cessione che il patron Bonacini aveva tentato di concretizzare già un anno fa, senza riuscirci. L’unica cosa certa per il momento sembra essere il fatto che la squadra biancorossa cederà molti dei sui pezzi pregiati e ripartirà da un gruppo giovane.

Per quanto riguarda la guida tecnica incerto anche il destino di Giancarlo Riolfo, associato nelle scorse settimane alla panchina del neopromosso e ambizioso Mantova che poi ha finito per scegliere Troise. Non verranno rinnovati i contratti in scadenza di Pezzi, Jelenic e Ligi, che quindi andranno via da svincolati. Per Pezzi si parla dell’Avellino, mentre per Ligi si è parlato di Triestina e Palermo.

Andrà certamente in serie B il bomber Tommaso Biasci, dopo un campionato davvero importante. Vicenza, Reggiana e Pisa sembrano essere le destinazioni più probabili. Il fantasista Saric potrebbe finire all’Empoli, mentre per il centravanti Vano, per il quale il patron Bonacini, secondo Tuttomercatoweb, avrebbe chiesto 500 mila euro, sarebbe nel mirino di diverse squadre di C, tra le quali anche il Modena. Sempre ai gialloblù piace anche il centrocampista Saber, ma anche in questo caso le cifre richieste paiono importanti.

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.