COPPA ITALIA, CRESPO: “OBIETTIVO PASSARE IL TURNO E REGALARCI IL DERBY”

C’è molta attesa e curiosità per la prima uscita del Modena di Hernan Crespo, che domani pomeriggio alle 17 affronta sul campo neutro di Santarcangelo il Tuttocuoio di Cristiano Lucarelli per il secondo turno di Coppa Italia. Il mister gialloblù ha presentato così la sfida contro i toscani. “Affrontiamo una squadra che si sa difendere bene e riparte in contropiede – ha detto Crespo – noi siamo favoriti, ne siamo consapevoli e vogliamo dimostrare la nostra identità. L’obiettivo? Prima di tutto passare il turno. Il risultato conta eccome anche perché dopo avremmo un derby a cui teniamo particolarmente“.

Sulla disposizione tattica dei gialloblù il mister argentino non si sbilancia: “Vedremo, so che loro giocano un 3-5-1-1 che in fase difensiva e’ un 5-3-1. I loro difensori centrali giocano in linea d’anticipo, conoscendo le idee di Cristiano Lucarelli in fase difensiva sono aggressivi, sono molto ordinati, pronti a colpirti perché hanno un regista di 37 anni molto bravo“.

Il discorso poi torna al mercato e a cosa manca alla squadra per essere completa: “Mancano ancora alcuni innesti – spiega Crespo – la società si sta muovendo in questo senso, probabilmente saranno quattro o cinque, più quattro che cinque. Dopodiché bisognerà fare delle scelte dolorose, non possiamo esser così tanti, e quindi probabilmente, visto che la società ha preso una linea di sviluppare i giovani con gente d’esperienza che possa fare da chioccia e dare una mano, ci sarà da fare delle scelte“.

Infine la sfida a distanza con Cristiano Lucarelli, come Crespo ex grande bomber di serie A: “Purtroppo non si gioca più, i tempi belli sono passati – dice il tecnico argentino – adesso siamo all’inizio di una nuova sfida. Entrambi abbiamo iniziato a Parma e poi ognuno farà il proprio percorso. Lucarelli ha detto che in B potremmo fare gol anche oggi? Io preferirei giocare in serie A se proprio devo giocare, anche per questo ho smesso“.

Questa potrebbe essere la formazione gialloblù, schierata col 4-3-3: Manfredini, Gozzi, Cionek, Marzorati, Rubin; Belingheri, Giorico, Nizzetto; Mazzarani, Luppi, Granoche.

(G.B.)