LE PAGELLE GIALLOBLU’: LUPPI L’ULTIMO A MOLLARE, DIFESA IN BAMBOLA

PROVEDEL 5, esce in maniera goffa e atterra il giocatore della Ternana lanciato a rete, rimediando il rosso che cambia la gara, ma è di certo meno colpevole di una difesa che si è fatta infilare con un taglio da lontano dopo soli dieci minuti di gara.

MANFREDINI 6, non ha grandi colpe sui due gol della Ternana, ma non deve nemmeno compiere parate importanti. Prova senza infamia e senza lode.

CALAPAI 5,5, qualche cross neanche male quando va a spingere, ma in copertura soffre moltissimo e non va a chiudere ne in occasione dell’espulsione di Provedel ne in quella del secondo gol degli umbri.

GOZZI 5, la sua peggior gara da diverso tempo. Nel primo tempo lascia spazio ad Avenatti che si gira in area indisturbato e può lanciare a rete Janse, mentre in occasione del gol di Furlan è disattento e si fa superare da un cross comodo dalla trequarti.

MARZORATI 5, continua a commettere errori e distrazioni che un giocatore di esperienza non dovrebbe commettere. La coppia di centrali con Gozzi lascia molti dubbi.

RUBIN 5,5, meno brillante che in altre occasioni e, in occasione del primo gol, perde Janse che si presenta solo davanti a Manfredini. In avanti comunque spesso propositivo in appoggio a Luppi.

BENTIVOGLIO 6, non è mai stato un grande recupera-palloni e davanti alla difesa concede un po’, quando si trova a dover fare la diga. Soffre soprattutto la posizione di Falletti tra le linee. Ma con la tecnica, riesce, finche’ regge, a guidare la squadra anche in inferiorità numerica. Cala alla distanza.

GALLOPPA 5,5, sembra stanco già nel primo tempo. Più errori del solito e una condizione fisica decisamente non ottimale.

BELINGHERI 5, non si vede praticamente mai. Lento in appoggio alle punte, molle quando deve cercare di coprire. Fa certamente rimpiangere Giorico.

CRECCO 5,5, entra sul 2-1 per la Ternana al posto di un esausto Galloppa. Gioca pochi palloni dimostrando una incerta condizione e una scarsa precisione. Da rivedere.

CAMARA sv, pochi minuti nel finale in cui fa vedere, se non altro, di avere gamba e voglia di fare. Speriamo possa rivelarsi una sorpresa.

NARDINI sv, non ha quasi nemmeno il tempo di scaldarsi visto che Crespo lo richiama in panchina per fare spazio a Manfredini dopo l’espulsione di Provedel. Una scelta discussa e discutibile.

LUPPI 6,5, il più in palla degli attaccanti gialloblù. Si porta spesso a spasso l’incerta difesa della Ternana e offre a Stanco un cross millimetrico in occasione del pareggio gialloblù. L’ultimo canarino ad arrendersi.

STANCO 6,5, segna un gol molto bello, anticipando di testa il potente centrale Meccariello. Per il resto tanta lotta e tante spizzate in avanti e anche alcuni importanti recuperi in difesa.

CRESPO 5, alla vigilia aveva detto che questa doveva essere la partita della svolta. Due le decisioni discutibili. La prima è quella di puntare ancora su Belingheri rinunciando a Giorico, quando il centrocampo gialloblù, secondo chi scrive, non può prescindere al momento dal regista sardo, l’unico vero incontrista davanti alla difesa. La seconda è quella di aver fatto uscire Nardini, uno dei pochi giocatori di corsa della squadra, per inserire Manfredini dopo l’espulsione di Provedel, lasciando in campo in dieci contro undici un centrocampo tecnico ma molto lento.

(G.B.)