MODENA, A PADOVA GRANDE OCCASIONE SPRECATA

Il Modena spreca una grande occasione per riavvicinarsi alla zona play off di un campionato sempre più indecifrabile nelle zone alte se si esclude il Palermo oggettivamente superiore. Tre minuti di follia nella ripresa regalano a un Padova che sembrava al tappeto e in totale balia dei canarini un insperato pareggio e la squadra di Novellino nella seconda parte della ripresa corre anche il rischio di una sconfitta che avrebbe avuto del clamoroso. Nel primo tempo patavini disastrosi soprattutto in difesa dove Serena sbaglia tutto lasciando fuori Santacroce e Carini a favore degli svagati Benedetti e Kelic. Prima Babacar sfrutta la più classica delle ripartenze, poi è Cionek, un altro ex, a battere Mazzoni di testa su calcio d’angolo. Nella ripresa il tecnico del Padova opera due cambi con La Camera e Carini al posto di Pasquato e Kelic, ma all’inizio sembra essere ancora il Modena padrone del campo. Al 16′ però, quasi come un fulmine a ciel sereno, arriva il gol che riapre l’incontro. Cuffa di testa corregge in rete la spizzata in area di un compagno. E’ il gol che ridà fiducia ai padroni di casa togliendone invece al Modena. Due minuti più tardi il pareggio con una gran girata di Improta imparabile per Pinsoglio. Novellino cambia entrambi gli esterni, Calapai per un Nardini non certo brillante e Dalla Bona per un Rizzo invece che non sembrava in difficoltà. I canarini cedono sempre più campo al Padova, rischiando anche qualcosa soprattutto su alcune mischie in area, anche se la vera opportunità per tornare in vantaggio l’avrebbe proprio il Modena in pieno recupero. Mazzarani è atterrato in area da due avversario, ma l’arbitro Pinzani non fischia un rigore che sembrava nettissimo. Finisce così 2-2 che, per come è maturato, è sicuramente deludente. La tanto attesa prova di maturità della squadra gialloblu, dopo la grande vittoria col Crotone, è ancora una volta rimandata.

LE PAGELLE DEI CANARINI

PINSOGLIO 6, sui gol del Padova non sembra colpevole. Per il resto interventi sempre abbastanza sicuri.

GOZZI 6, soffre soprattutto nella ripresa con Vantaggiato e La Camera.

ZOBOLI 6, una buona prova macchiata dall’indecisione in occasione del primo gol patavino.

CIONEK 6,5, il brasiliano-polacco segna il suo primo gol con la maglia del Modena. Buona prestazione anche in difesa.

GAROFALO 6, qualche problema sulla sua fascia con lo sgusciante Improta. Non sempre preciso in fase di rilancio.

NARDINI 5,5, ha l’occasione di tornare titolare. L’impegno è sempre il solito, ma lo sono anche i piedi ruvidi. Non brillante come altre volte.

CALAPAI 6, meglio di Nardini, non solo in fase di copertura. Nel finale anche qualche buon cross.

SALIFU 6,5, tanti palloni recuperati e anche qualche buon rilancio, soprattutto nel primo tempo. Cala un po’ nella ripresa.

BIANCHI 6, parte da centrale poi, dopo l’uscita di Rizzo, va a sinistra dove però dimostra di non essere del tutto a suo agio.

RIZZO 6,5, finche resta in campo fa ammattire Almici ed è uno dei migliori. Il suo cambio con Dalla Bona è difficile da spiegare.

DALLA BONA 6, una buona conclusione dalla distanza che costringe Mazzoni in angolo e qualche buon recupero. E’ in crescita.

GRANOCHE 5,5, lotta molto ma si vede pochissimo in area. Da lui ci si aspetta qualcosa in più.

BABACAR, 6,5, gran bel gol e tante giocate nel primo tempo, cala vertiginosamente nella ripresa ed esce per crampi.

MAZZARANI 6, si conquista il rigore del possibile vantaggio ma l’arbitro non lo concede.

NOVELLINO 6, la sua squadra parte con l’atteggiamento giusto, ma nella ripresa effettua un cambio che fara discutere togliendo Rizzo per Dalla Bona.