MODENA A CROTONE ALLA RICERCA DI UN IMPRESA

E’ un vero e proprio testa-coda quello che il Modena giocherà stasera alle 20.30 allo stadio Scida di Crotone, uno stadio tradizionalmente ostico per i colori gialloblù, ma che rievoca anche grandi imprese come quella di un anno fa quando gli uomini di Novellino vinsero 4-1 grazie ad una incredibile quaterna di Granoche. Un Modena rinfrancato dalla bella prova offerta contro il Bari, quello che scenderà in campo in Calabria, ma anche consapevole di avere di fronte la squadra fino a questo momento più brillante della categoria, che gioca a ritmi altissimi soprattutto in casa e che ha in rosa alcuni dei giovani più interessanti di quest’anno. Però, come ha detto giustamente Galloppa in settimana, il Crotone non è il Real Madrid e il Modena dal canto suo deve cercare di fare punti anche alla luce dei risultati di ieri che lo relegano al quartultimo posto solitario.

Mister Crespo con ogni probabilità confermerà l’undici che ha battuto martedì il Bari eccezion fatta per lo squalificato Marzorati. Gozzi quindi tornerà al centro della difesa con Luca Calapai di nuovo titolare a destra. A centrocampo probabile conferma di Galloppa, Bentivoglio e Belingheri, a meno chè, visti i ritmi alti del Crotone, Crespo non decida di inserire il più dinamico Nizzetto. In avanti Nardini e Luppi dovrebbero ancora appoggiare Granoche in una sorta di 4-3-2-1 ad albero di Natale.

Questa la probabile formazione del Modena (4-3-2-1)
Provedel, Calapai, Gozzi, Cionek, Rubin; Galloppa, Bentivoglio, Belingheri; Nardini, Luppi; Granoche.

Classico 3-4-3 invece per il Crotone di Juric che dovrebbe schierarsi così:
Cordaz, Yao, Clayton, Ferrari; Balasa, Barberis, Capezzi, Martella; Ricci, Torromino, Budimir.

(GB)