ZOBOLI: “ABBIAMO RECUPERATO LE ENERGIE E SIAMO PRONTI PER RIPARTIRE”

La sosta della serie B sta per concludersi e sabato si torna in campo con l’inizio del girone di ritorno. I canarini, molto attivi sul mercato fino a questo momento, giocheranno sul campo sempre ostico del Cittadella di Foscarini. A parlare, come spesso in questi casi, è il capitano Davide Zoboli: “Abbiamo avuto meno tempo rispetto all’anno scorso per fare una sorta di seconda preparazione – spiega – abbiamo però lavorato bene e speriamo di cominciare al meglio. Questa settimana di sosta ci è servita più che altro per recuperare un po’ di energie, perché avevamo speso tanto nell’ultimo mese e mezzo con le diverse partite ravvicinate“.

I numeri della prima parte di stagione parlano chiaro, ottima difesa, ma attacco spuntato: “I numeri in effetti dicono questo – continua Zoboli – dobbiamo, come ho già detto altre volte, essere tutti più bravi a dare una mano alla nostra fase offensiva, il chè non vuol dire solo gli attaccanti. Dobbiamo cercare di essere tutti più incisivi davanti, a partire da noi della difesa.

La seconda parte è un campionato, almeno da quando è stata introdotta la sosta lunga, ha sempre dato responsi diversi dalla prima, secondo il capitano canarino però non è stato così solo negli ultimi anni. “E’ sempre stato così, la serie B non è come la serie A dove di solito chi parte in basso o in alto finisce poi nella stessa posizione. La serie B spesso ha visto dei ribaltamenti importanti anche se tendenzialmente chi è partito in alto ci è sempre rimasto fino alla fine. Poi può succedere di tutto, il campionato come si è visto è talmente equilibrato che basta poco per stravolgere gli equilibri“.

Ci si sofferma un po’ sul mercato con l’arrivo di Fedato e Garritano, ma anche la partenza di Nardini: “Fedato è un giocatore che non lo devo certo presentare io – dice Zoboli – è un ragazzo che viene da una squadra di serie A, che ha fatto bene nelle squadre dove ha giocato prima, quindi penso che ci darà una grossa mano. Il Nardo invece ha fatto una scelta di carriera, ha scelto di andare a giocare con più continuità. Per lui però è sicuramente un arrivederci“.

Restando al mercato si parla spesso di un possibile interessamento del Modena per Caracciolo che Zoboli conosce bene avendolo avuto come compagno nel Brescia, un Brescia in crisi societaria che deve cedere i suoi pezzi migliori: “Ho letto qualcosa sui siti e suoi giornali – dice il capitano – conoscendolo non credo che si muoverà da Brescia, nonostante le difficoltà societarie“.

Infine due parole sul Cittadella, prossimo avversario dei canarini: “E’ una squadra che statisticamente è sempre molto rognosa in casa – conclude Zoboli – dove di solito ha costruito i suoi successi e le sue salvezze. C’è da prenderla con le molle come tutte le partite in serie B“.