SASSUOLO, FINALMENTE MISSIROLI: “IL PEGGIO È PASSATO”

Le parole di Simone Missiroli in vista del suo rientro tra i convocabili per la trasferta di Genova contro la Samp

Se, come vi abbiamo riportato qui, Di Francesco ha perso Politano, acciaccatosi in nazionale, il tecnico abruzzese può sorridere per un recupero fondamentale in vista di Genova (domenica 20 novembre alle 12:30 Samp-Sassuolo).
Dopo circa 9 mesi di calvario (da febbraio solo 33 minuti a Torino contro la Juventus) è infatti tornato pienamente disponibile Simone Missiroli, perno inamovibile della scorsa stagione, che è tornato dunque a parlare pubblicamente.

Innanzitutto, la domanda che affligge tifosi, appassionati e fantallenatori: come stai? “Sto bene, lavoro da tanto con i preparatori per rientrare. Gli ultimi mesi sono stati difficili, è da febbraio che non gioco una partita intera. Il peggio dovrebbe essere passato per fortuna, e non vedo l’ora di coronare il sogno di esordire in Europa League. Prima, però, c’è la Sampdoria. Pensiamo a quella ora. Cosa mi manca? Pur avendo faticato duramente, sicuramente non ho il ritmo partita. Quello si acquisterà solo giocando.”

Il trentenne calabrese, col suo infortunio, affiancato a quello di molti altri, ha permesso ad alcuni giovani di trovare più spazio. Ed indica i più promettenti dal suo punto di vista: “Lirola, Mazzitelli, Pellegrini, oltre a Berardi e Politano che però sono scontati.”

Un’ultima curiosità sul calcio femminile, categoria nella quale la società di Squinzi sta puntando forte: “avevo una compagna di classe alle superiori molto brava a giocare a calcio che ora gioca proprio nel Sassuolo…”

di Gigi Ferrante
(foto tratta dal sito ufficiale del Sassuolo)