LAZIO – SASSUOLO, ALLE 19 IL MATCH DELL’OLIMPICO

Lazio – Sassuolo sarà il primo posticipo della ventisettesima giornata del campionato di Serie A. La sfida che si giocherà allo Stadio Olimpico alle ore 19 di lunedì 29 Febbraio vedrà opporsi due squadre in salute. Il Sassuolo sembra aver ritrovato la strada giusta dopo la vittoria per 3-2 sull’Empoli di domenica scorsa al Mapei Stadium mentre la Lazio, allenata dall’ex Stefano Pioli, sarà galvanizzata dal passaggio del turno in Europa League dopo aver battuto il Galatasaray per 3-1 ieri tra le mura amiche dello Stadio Olimpico.

Il Sassuolo in questi giorni sta lavorando al “Ricci” e ieri si è sottoposto ad un lavoro soprattutto atletico, dopodichè la truppa sassolese ha giocato una partitella in famiglia a tutto campo. L’unico elemento della rosa che ha lavorato a parte è stato il centrocampista Karim Laribi. Siamo solo a giovedì quindi la formazione che scenderà in campo nella Capitale è ancora in fase di definizione nella mente di Eusebio Di Francesco. Mancherà di sicuro il “Missile” Missiroli, squalificato dopo l’espulsione nella gara con l’Empoli, quindi il centrocampo della formazione neroverde sarà composto da Duncan,”Il Puma” Magnanelli e Pellegrini. La retroguardia sarà quella dei “titolarissimi” con Paolo Cannavaro ed Acerbi in mezzo, mentre sulle fasce giocheranno Federico Peluso e Vrsaljko e in porta ci sarà Andrea Consigli. In attacco spazio a Domenico Berardi, Defrel e Nicola Sansone con Diego Falcinelli in panchina pronto a subentrare a partita in corso.

La trasferta in terra capitolina sarà solo la prima di tre sfide di fuoco per la squadra emiliana. Dopo il match con l’ex allenatore Stefano Pioli, Paolo Cannavaro e compagni incontreranno il Milan a Reggio Emilia, una partita molto cara al Patron Squinzi milanista da sempre, ma anche molto importante per le possibilità dei neroverdi di raggiungere l’Europa. Dopo aver giocato con i rossoneri si andrà in trasferta nella tana della capolista, allo Juventus Stadium contro i bianconeri di un altro ex allenatore neroverde, Max Allegri.

Di Filippo Mattioli