ZIRONELLI: ” NON VA IN CAMPO IL BLASONE DEL MODENA: SE I GIOCATORI NON SONO FORTI LO DIVENTANO”

Un contento Zironelli parla alla stampa:

“Credo che andare ad attaccare in 10 contro 11 sia un comportamento da lodare. Finalmente hanno capito che aggredire è fondamentale, soprattutto se non sei una top squadra. C’è stata una inversione di tendenza nonostante qualche defiance. Domenica scorsa abbiamo vinto contro l’ultima, oggi contro una squadra sopra di noi. Piano piano la squadra si sta cementando: tutta la panchina si alza in piedi quando c’è il gol. Oggi sembravamo in dodici, non in dieci.

Potevo cercare il pareggio ma abbiamo fatto di tutto per cercare di vincere la partita. Bisogna rischiare per vincere le partite, oggi ci sono riusciti, hanno avuto coraggio. La società non mi ha mai fatto mancare la fiducia, dal presidente a tutti i componenti. Non va in campo il blasone del Modena ma solo i giocatori: se non sono forti lo diventano. Se al primo mugugno girano palla perchè hanno paura, ho detto loro di cambiare mestiere.

Non possiamo mai abbassare la guardia, non possiamo permettercelo. Sono contento tantissimo per Spaviero e Duca. Loro lo sapevano perchè non giocavano: non avevano agonismo. Ora sono dei gran giocatori: tanta roba! Con calma ci sarà tempo di rivedere tutti, anche per quanto riguarda Rabiu. Duca era meno pronto rispetto agli altri, ora è in piena forma. Sono contento per loro perchè è un grandissimo gruppo. Sono state due settimane difficili per tutti.

Bearzotti e Zaro staranno fuori a lungo: il primo ha un problema al ginocchio mentre il difensore ha un problema muscolare. Non li avremmo in campo per molto.

Pezzella? E’ bravo ma ha ancora atteggiamenti da primavera. Lui e Spaviero hanno potenzialità enormi, devono avere fame e giocare con gente che ha cavalcato campi di Serie A, come è successo oggi. Io voglio credere nei giovani però devono avere tanta fame e non fermarsi al primo ostacolo. Nell’esperienza io non ci credo, credo nella fame dei giocatori”

Andrea Pellacani

1 Comment

  1. Fino a sabato scorso eravamo una squadra scarsa…. Ora a sentire l’allenatore siamo diventati una squadra di ottimi calciatori… In non credo!!!! Secondo me invece credo che siamo veramente una squadra scarsa che lotteria fino alla fine per salvarsi…. Di ottima c’e solo la società, ma che ha scelto un allenatore e un direttore sportivo veramente scarsi….

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.