LE PAGELLE DEL VOLLEY: LAVIA E GREBENNIKOV I MIGLIORI, DELUDONO I CENTRALI

CHRISTENSON 6,5: prova a tenere a galla i compagni fino alla fine, ma questa volta non riesce a incidere al servizio. Inoltre, le 16 murate subite dai suoi attaccanti sono tante.

VETTORI 6: numeri alla mano ha disputato un buon match, mettendo a segno 22 punti, attaccando con il 51%, ma subendo anche 3 murate e commesso 4 errori. Come con la Lube, praticamente nullo a servizio.

PETRIC 5,5: subisce 6 murate terrificanti, ma si riscatta alternando tocchi pregevoli a bordate terrificanti. Da un campione come lui, però, ci si aspetta molto di più.

LAVIA 7: per un set e mezzo è infermabile, poi cala vistosamente, salvo poi tornare alla ribalta nel quarto parziale e in parte nel tie-break. Alla fine chiude con 24 punti (2 muri), attaccando con il 58%.

MAZZONE 5,5: dei suoi 11 punti totali, nessuno è arrivato dal muro, uno dei fondamentali principali per un centrale.

STANKOVIC 5: come il suo compagno di reparto, perde nettamente il confronto con i centrali di Milano.

GREBENNIKOV 7: solita prestazione da urlo in difesa. Guida bene la ricezione fino al turno di Ishikawa nel tie-break che decide il match.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.