ANCONA M-MODENA 0-1, TESSER: “VINTA UNA GARA DIFFICILE. LA CLASSIFICA? A QUESTO PUNTO DEL CAMPIONATO CONTA POCO”

Foto Vignoli

Sette vittorie consecutive, un record per mister Attilio Tesser che ad Avellino si era fermato a sei, e le otto consecutive dei canarini di De Biasi nella serie C 2000-01 sono ad un passo. Ma il tecnico gialloblù, come sempre, mantiene i piedi per terra. “Abbiamo faticato all’inizio – spiega Tesser – e loro hanno preso il palo esterno, poi siamo cresciuti abbiamo sfiorato il gol con Scarsella e lo abbiamo segnato sempre con lui, nella ripresa abbiamo controllato bene nei primi 20 minuti, abbiamo sbagliato le occasioni per chiuderla e alla fine abbiamo rischiato qualcosa. Loro hanno battuto alcuni calci piazzati pericolosi e i miei ragazzi sono stati bravi a reggere, soprattutto Maggioni è stato decisivo quando si è buttato a corpo morto sul tiro finale. Bravi i miei ragazzi che hanno vinto una partita molto difficile“.

Il tecnico gialloblù si sofferma poi sulla prestazione dei singoli: “Baroni, a parte all’inizio quando si è scontrato con Silvestri ha fatto molto bene. Maggioni, come ho già detto, è entrato in campo bene ed è stato molto utile anche se ha giocato pochi minuti. Se lo spirito è questo di tutti, soprattutto di chi gioca meno, i presupposti per fare molto bene ci sono“.

Sulla classifica e sul primo posto per una notte Tesser è categorico. “Essere primi adesso conta poco, importante è restare lì davanti tra le prime e i campionati si decidono in primavera. Sono felice dei numeri e delle sette vittorie consecutive, però passati i minuti di felicità alla fine si deve ripartire e pensare alla prossima partita. La partita della Reggiana? No, non lo guarderò, domani un po’ di riposo e poi si riparte pensando alla gara con la Pistoiese“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.