BONFANTI: “SUL GOL SAPEVO CHE LA PALLA SAREBBE FINITA LI’, GIOVANNINI E’ UN GRANDE AMICO, BELLISSIMO GIOCARCI INSIEME”

(Foto Modena Fc 2018)

Ormai è diventato titolare fisso in questo Modena che sta cercando di trovare equilibrio e continuità ed è il miglior marcatore con tre reti. Stiamo parlando di Nicolas Bonfanti, classe 2002, autore del gol del vantaggio gialloblù contro la Viterbese. “La curva ci ha sostenuto anche oggi – racconta il giovane di scuola Inter – devo ringraziarla è il 12° uomo in campo, il gol sotto la curva Montagnani spero che arrivi presto perché far gol sotto la mia curva deve essere una esperienza bellissima. Sono tre giornate che i pali mi tediano quindi meno male oggi sono riuscito dopo a buttarla dentro. Sul gol la palla sapevo che finiva li, l’attaccante deve avere anche questo fiuto, i gol soprattutto in questa categoria accadono il più delle volte in questo modo, ci ho creduto e sono stato premiato“.

Bonfanti parla poi di obiettivi in questo campionato. “Il mio obiettivo personale è fare il più gol possibile, ma quello primario è ovviamente portare il Modena dove maggiormente gli compete. Mi alleno ogni settimana per mettere in difficoltà il mister nelle scelte e se lui il sabato o la domenica mi da l’opportunità cerco di non sprecarla“.

Quella con la Viterbese è la prima partita di una settimana difficile e importante. “Una settimana – continua Bonfantidove dobbiamo cercare di fare più punti possibile, noi andiamo sempre in campo per vincere e andremo a Pescara per fare una battaglia perchè è uno scontro diretto per arrivare primi in campionato. Noi cerchiamo sempre di lavorare la classifica conterà ma in un secondo momento, cerchiamo di dare sempre il massimo e di isolare quelle che sono le pressioni, andiamo avanti ogni giornata nella nostra direzione cercando di portare a casa più punti possibile, soprattutto per la società perché ci sta molto vicino“.

Infine due parole su una coppia d’attacco baby Bonfanti-Giovannini. “Con Giovannini ho un rapporto speciale, ci passo molto tempo anche fuori dal campo, per me è un grande amico e giocarci insieme è ancora più bello“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.