CATANZARO-MODENA 1-2, BIANCO: “UNA VITTORIA DI CARATTERE, FACCIO I COMPLIMENTI ALLA SQUADRA. BOZHANAJ? HA FATTO UN GOL DA CALCIATORE DI ALTRA CATEGORIA”

Molto soddisfatto il mister canarino Paolo Bianco nel dopo partita nella sala stampa dello stadio Ceravolo. Il suo Modena con la terza vittoria consecutiva, vola al terzo posto in classifica. “E’ stata una vittoria importantissima per noi e per tutta la nostra gente – ha detto il tecnico gialloblu – è stata una bella partita contro un avversario forte, che lo ha dimostrato anche oggi. Siamo stati bravi a resistere al loro ottimo avvio, dopo il gol abbiamo preso paradossalmente più consapevolezza e abbiamo meritato di vincere, è stato un successo voluto fino alla fine. Devo far i complimenti alla squadra, che è venuta a Catanzaro imponendo il proprio gioco, non facendo giocare gli avversari. Sono molto contento di questa vittoria, a volte non esprimo molte emozioni, ma è perché sono timido. La voglio dedicare a tutti i tifosi che vengono in casa e in particolare a quelli che sono venuti fino qui“.

Il Catanzaro ha avuto un’occasione ad inizio ripresa su un nostro errore di lettura della traiettoria – continua Biancoil vento oggi non aiutava da questo punto di vista, però il Modena ha fatto molto meglio nel secondo tempo, abbiamo avuto più possibilità per passare in vantaggio prima e alla fine, anche con un pizzico di fortuna, abbiamo fatto gol meritatamente. Questa vittoria è il simbolo di quello che dico sempre, chiunque vada in campo dimostra di esserci, di essere dentro il progetto, e oggi faccio i complimenti a tutta la squadra, perché, passatemi il termine, oggi ha avuto un bel paio di coglioni“.

Infine due parole sul match winner, Kleis Bozhanaj: “Bozhanaj è un giocatore che ha qualcosa di diverso dalla maggior parte dei giocatori di questa categoria, è logico che vada aspettato, bisogna anche farlo sbagliare. Oggi, dopo la punizione calciata bene, ha fatto un gol nel recupero da calciatore di categoria superiore – conclude Bianco -, vuol dire che ha anche il carattere giusto”