CRESPO: “E’ UN MOMENTO CHE VA ACCETTATO, NON SI MOLLA NIENTE”

Hernan Crespo: “Giochiamo bene, ma non possiamo farcene una colpa, dobbiamo esserne orgogliosi, tenere la testa sulle spalle, capire cosa va e cosa non va. Al momento le cose non ci girano. Abbiamo creato tanto, ma concretizzato niente, speriamo che questa cosa cambi. Abbiamo giocatori su cui continuiamo a credere, alcuni non ancora al meglio, ma che ci daranno tanto. In questo periodo siamo ancora ai lavori in corso. Non è mai semplice venire a Cesena e giocare come abbiamo giocato noi. Per 60 minuti abbiamo messo in difficoltà una squadra che gioca bene e in casa sua. È un momento così, va accettato ma non si molla niente. L’infortunio a Granoche è un brutto colpo per il personaggio importante che è e per il suo prestigio nello spogliatoio”.

Antonio Caliendo: “Per 60 minuti abbiamo avuto noi la partita in mano come sempre. Va sicuramente registrato qualche cosa, ma abbiamo avuto anche la sfortuna. Vediamo un po’ di raccogliere i cocci perché questo infortunio di Granoche è abbastanza serio. La questione del gol mi preoccupa un po’ perché vedo che non ci sono nemmeno conclusioni da lontano. Cerchiamo di giocare la palla e in area non siamo molto concreti”.

Luca Calapai: “Anche oggi meritavamo di più, loro sono stati bravi a sfruttare due palle inattive. Dobbiamo pensare subito al Lanciano, continuare a giocare in questo modo e con questo ritmo e prima o poi il risultato arriverà”.

Daniele Galloppa: “A fine primo tempo siamo rientrati negli spogliatoi increduli. Abbiamo concesso due occasioni al Cesena e abbiamo subito due gol. La squadra il carattere lo ha sempre dimostrato, dobbiamo cercare di rimanere lucidi e fiduciosi del nostro gioco senza perdere le certezze. Penso che ci siano le possibilità di far bene”.

(G.B.)