ENTELLA-MODENA, TESSER: “VITTORIA MERITATA. LE LORO PROTESTE? DOVREBBERO RICORDARSI COSA E’ SUCCESSO ALL’ANDATA”

Quattordicesima vittoria consecutiva e ennesima prova di grande maturità per il Modena su un campo molto difficile come quello dell’Entella, che mantiene i gialloblù a pari punti con la Reggiana in vista del derby di mercoledì sera al Mapei Stadium. “E’ stata una partita difficile, intensa, molto bella e una vittoria penso anche meritata per il Modena – dice Attilio Tesser al suo arrivo in sala stampa – la nostra ha confermato di essere una squadra forte, che ha saputo soffrire il giusto su un campo ostico. L’abbiamo presa in mano dopo una decina di minuti, abbiamo avuto alcune occasioni da gol, però loro ripartivano dimostrando di essere una squadra importante. La mia squadra comunque è stata compatta, ed è andata bene così. Di occasioni ne abbiamo avute diverse, ricordo ad esempio quella di Minesso di testa a pochi metri dalla porta, abbiamo vinto con merito“.

Tesser si sofferma poi sugli episodi molto contestati dalla squadra ligure. “Il rigore di Ciofani? Sinceramente mi sembrava netta la spinta su di lui e l’ho segnalato anche all’arbitro. La spinta su Giovannini secondo me c’era, lui l’ha ricevuta, bisogna vedere l’entità. Loro hanno protestato molto, in maniera anche eccessiva, ma forse dovrebbero ricordare cosa è successo all’andata con episodi decisamente molto più netti“.

La principale novità di giornata è stato il rientro di Giovannini che si è conquistato il rigore del vantaggio. Tesser si dice soddisfatto della sua prestazione. “Giovannini, decisamente bene – spiega il tecnico – non giocava da diversi mesi, dalla partita di Olbia, e il mio unico dubbio alla vigilia era quello anche se l’avevo visto molto bene in settimana. E’ entrato in campo molto bene e ha portato una bella spinta per noi. Sono molto soddisfatto della sua prestazione“.

Infine due parole sul derby di mercoledì, al Mapei Stadium contro una Reggiana che anch’essa continua a vincere. “Sono due squadre che stanno facendo grandi cose, non normali per nessuna categoria – ricorda Tesserbisogna fare i complimenti a tutte e due le squadre. L’importante sarà recuperare le forze, andare a Reggio con molta serenità e andare a giocarcela come facciamo su tutti i campi. Non dobbiamo farse nessun proclama, solo avere fiducia e tanta serenità e giocare secondo le nostre qualità“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.