LE PAGELLE: CIONEK INSUPERABILE, GRANOCHE VERO LEADER

Le pagelle dei canarini dopo l’ottimo pareggio conquistato al San Nicola di Bari.

PINSOGLIO 6,5, sempre attento e sicuro nelle uscite. Incolpevole sul gol del Bari.

CIONEK 7,5, insuperabile, soprattutto nella ripresa quando il Bari, forte dell’uomo in più, prova il forcing. Bravo, in alcuni occasioni, anche ad uscire palla al piede e a far ripartire l’azione. E dire che non era al meglio.

MARZORATI 6, si fa anticipare da Caputo in occasione della rete barese. E’ il meno sicuro dei centrali canarini.

MANFRIN 6,5, schierato nel suo vero ruolo, centrale di sinistra della difesa a tre con compiti soltanto difensivi, gioca la sua miglior partita di questo inizio campionato.

CALAPAI 6,5, molto meglio che in altre occasioni. Se la cava bene in fase di copertura e, prima dell’espulsione di Beltrame che lascia il Modena in 10, si fa vedere in avanti con continuità.

RUBIN 5,5, fatica in fase di copertura e si vede poco in avanti. Ancora lontano dalla forma migliore.

SALIFU 7, finche resta in campo gioca una partita di qualità e sostanza. Si infotuna proprio segnando l’importantissimo gol del pareggio canarino.

SIGNORI 6, inizia abbastanza bene come interno sinistro di centrocampo e si fa vedere spesso come collante tra centrocampo e attacco. Si fa male proprio cercando uno dei suoi classici inserimenti in area di rigore.

SCHIAVONE 6,5, sempre più il regista della squadra. Da una sua punzione arriva il gol del pareggio canarino. Ripresa di sacrificio come tutta la squadra.

OSUJI 6, a volte vaga per il campo senza una meta. Corre però tanto e compie un paio di recuperi, uno in area di rigore, piuttosto importanti.

NIZZETTO 6, entra in campo al posto dell’infortunato Signori ed è costretto a giocare in un ruolo che non è il suo. Fatica a trovare la posizione ma, grazie all’impegno, se la cava dignitosamente.

GRANOCHE 7,5, una sola grande occasione, di testa ad inizio ripresa, ma una partita di grandissima sostanza, da vero capitano e leader in campo. Un giocatore imprescindibile.

BELTRAME 5, schierato titolare contro la sua ex squadra, cade nelle provocazioni di Contini lasciando il Modena in dieci. Deve crescere soprattutto dal punto di vista della personalità.

GATTO n.g., entrato nella ripresa col Modena già in dieci, parte con buona verve ma non ha grandi occasioni per mettersi in mostra. Da rivedere.

(G.B.)