LE PAGELLE GIALLOBLU: AZZI ANCORA INCONTENIBILE, BENE MOSTI E GERLI, IN CRESCITA RENZETTI E TREMOLADA

GAGNO 6, un paio di uscite importanti, in particolare quella nel finale su Karlsson dopo una valutazione errata di Pergreffi che poteva costare cara. Per il resto ordinaria amministrazione e qualche uscita alta. Incolpevole sul gol del Siena.

CIOFANI 6, gara di contenimento giocata con diligenza concedendo poco agli avversari dalla sua parte. Ammonito nel finale per una reazione dopo un intervento grintoso. Anche lui è in crescita rispetto a qualche settimana fa.

SILVESTRI 7, decisamente il più in forma dei difensori gialloblù. Nel primo tempo si immola per respingere una conclusione da dentro l’area dei toscani, nella ripresa amministra la situazione e di testa le palle sono tutte sue.

PERGREFFI 5,5, da il suo contributo in copertura per rendere quasi nullo l’attacco del Siena e va anche vicino al gol nella ripresa. Sul suo giudizio però pesano il passaggio errato che innesca il contropiede del gol dei toscani e l’incertezza che regala a Karlsson l’occasione del pareggio, poi stoppata da Gagno.

RENZETTI 6,5, dopo i 120 minuti di Coppa Italia fatica nella prima parte di gara, soprattutto in fase di copertura. E infatti quasi tutte le azioni del Siena vengono dalla sua parte. Cresce però nella ripresa sia quando deve difendere che quando spinge in avanti. Un giocatore importante recuperato.

GERLI 7, altra prestazione positiva in mezzo al campo, questa volta più in fase di interdizione che di spinta in appoggio alle punte. Ormai è una sicurezza.

SCARSELLA 6, lavoro oscuro a centrocampo nel primo tempo, meglio nella ripresa, soprattutto quando avanza il suo raggio d’azione dopo l’uscita di Mosti. Non ha però occasioni per inserirsi in area, la sua caratteristica migliore.

BARONI sv, in campo nel finale con l’ormai consueto passaggio alla difesa a cinque quando la squadra è in vantaggio, offre il suo contribuito per condurre in porto un risultato importante.

ARMELLINO 6,5, mette lo zampino nell’azione del gol del vantaggio di Tremolada che segna dopo che la sua conclusione era stata stoppata da un difensore. Ennesima gara di personalità a centrocampo nonostante qualche acciacco in settimana.

MOSTI 7, mette lo zampino in entrambi i gol del Modena. Nel primo è suo il cross per Armellino prima del tap-in vincente di Tremolada. Nella ripresa offre un pallone d’oro ad Azzi che non fallisce il 2-0. Peccato perché lo stesso brasiliano gli restituisce il favore pochi minuti dopo, ma lui calcia alto da buona posizione. Esce per lasciare spazio a Di Paola.

DI PAOLA sv, un quarto d’ora in campo per dare più equilibrio al centrocampo gialloblù e calciare un paio di calci piazzati, senza però incidere un granché.

TREMOLADA 6,5, entra in campo con la voglia di fare qualcosa di importante e si vede, solo che a volte ci prova troppo facendo arrabbiare Tesser con un paio di colpi di tacco inutili. E’ bravo a trovarsi nel posto giusto e cinico nella conclusione in occasione del gol del vantaggio. Un gol che non può che dargli fiducia.

DUCA 6,5, in campo nella ripresa al posto di Tremolada, entra con un buon piglio guadagnandosi un paio di punizioni importanti e mettendo in notevole difficoltà i difensori del Siena dalla sua parte. Un giocatore recuperato.

AZZI 7,5, un’altra partita da grande protagonista, nonostante si dicesse che il ruolo di centravanti non era il suo. Nel primo tempo si porta a spasso l’intera difesa del Siena prima di concludere di pochissimo a lato. Nella ripresa è incontenibile sia in occasione del gol del 2-0, il suo secondo in due gare sotto la curva dei tifosi gialloblù, che nel contropiede successivo in cui offre un pallone d’oro a Mosti che il giovane fantasista calcia alto. Un giocatore ormai imprescindibile, in qualsiasi posizione giochi.

TESSER 7, conferma di aver trovato la quadratura della squadra che ormai rischia pochissimo (il gol del Siena possiamo dire che il Modena se l’è fatto da solo) e da l’impressione di poter andare in gol in ogni momento. E questo nonostante le tante assenze pesanti.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.