LE PAGELLE GIALLOBLU: BENE AZZI, TREMOLADA E IL LETALE SCARSELLA. CIOFANI CONCEDE QUALCOSA

Foto Fiocchi/ModenaFC 2018

GAGNO 6, non deve compiere grandi parate, solo qualche uscita alta in cui si destreggia sempre con sicurezza. Sull’episodio del rigore non sembra in realtà commettere fallo sul giocatore del Grosseto e l’ammonizione che lo costringerà a saltare il derby con la Reggiana pare eccessiva.

CIOFANI 6, uno dei meno brillanti della squadra gialloblù, paradossalmente proprio quando torna nel suo ruolo vero e cioè quello di terzino destro. Un paio di palle perse o respinte corte, delle quali per fortuna il Grosseto non approfitta. Nel finale però sfrutta la sua esperienza per tenere lontano i maremmani dalla porta canarina.

PERGREFFI 6,5, al rientro da titolare il capitano gioca subito una gara di sostanza con tanti palloni respinti di testa e anticipi di piede. Un ritorno importante in vista del derby dell’8 gennaio.

BARONI 6, gara attenta, senza grandi sbavature, ma anche senza interventi particolarmente significativi.

AZZI 7, ovunque giochi è pericoloso, come terzino spinge spesso in avanti e va vicino al gol con un conclusione che sfiora il palo dopo la solita sgroppata. A metà ripresa si sposta in avanti e da il via all’azione che porta al 2-0 di Scarsella.

GERLI 6,5, ancora una prova di sostanza per il regista gialloblu che gioca tantissimi palloni sia in fase di costruzione che in quella difensiva.

ARMELLINO 6, lavoro più oscuro del solito. Un po’ in calo nelle ultime partite anche se riesce sempre a dare equilibrio alla squadra.

DI PAOLA 6, appena entrato in campo, fa infuriare Tesser per un pallone rinviato male, poi si riprende soprattutto lavorando in fase di interdizione, in particolare quando c’è da tenere la palla lontana nel finale dopo il rigore per i toscani che riapre il match.

SCARSELLA 7, conferma di essere un giocatore incredibile. Non si vede per quasi tutta la partita e alla prima occasione segna il gol del 2-0, concludendo una splendida azione gestita da Azzi e Mosti. Si conferma ancora una volta il miglior cannoniere della squadra.

MINESSO 6, meno brillante che in altre occasioni sia all’inizio come trequartista che nelle ripresa quando passa a fare la punta centrale. Nel primo tempo un suo tiro dal limite finisce fuori di pochissimo. Nel finale è sostituito da Maggioni.

MAGGIONI sv, ultimi minuti del match in campo per controllare un Grosseto ringalluzzito dal rigore del 2-1, che riapre la partita.

TREMOLADA 7, è in fiducia e mette in mostra alcune giocate deliziose come l’assist per Azzi nella ripresa che mette il brasiliano da solo davanti al portiere del Grosseto. Nel primo tempo ha il merito di sbloccare la gara, realizzando il suo primo gol sotto la curva Montagnani.

PONSI sv, entra in campo nella seconda parte della ripresa senza fare cose straordinarie, ma nemmeno commettere errori clamorosi.

OGUNSEYE 6, ha tanta voglia di far bene e di tornare a segnare, ma questo lo porta, a volte, a fare un po’ di confusione. Lotta comunque con grinta su tutti i palloni.

MOSTI 6,5, ingresso in campo positivo per il ragazzo ex Monza. Qualche buona giocata e soprattutto l’assist per il gol del 2-0 di Scarsella.

TESSER 7, si sgola parecchio soprattutto nella ripresa quando la squadra sembra soffrire un po’, ma alla fine i suoi ragazzi portano a casa un risultati che li consegna alla storia di questa categoria.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.