LE PAGELLE GIALLOBLU: GERLI MOTO PERPETUO, BENE TREMOLADA E GIOVANNINI

Foto Fiocchi/MFC

GAGNO 6, un incertezza all’inizio quando sbaglia il tempo dell’uscita di piede, ma Magrassi non riesce ad approfittarne. Ad inizio ripresa salva in uscita su Merkaj lanciato a rete, poi il pallone sbatte sulla schiena di Pergreffi e finisce per fortuna alto sulla traversa. Sempre sicuro nelle uscite alte.

CIOFANI 6,5, un’altra buona gara per il terzino gialloblù con diversi interventi difensivi anche in appoggio a Piacentini che all’inizio sembrava un po’ in difficoltà. Sul presunto rigore da lui provocato, prima concesso, poi annullato, la spinta ai suoi danni sembra evidente. Nel finale esce per lasciare spazio a Oukhadda, dopo il passaggio alla difesa a tre.

PIACENTINI 6,5, all’inizio soffre qualcosa con la fisicità di Magrassi e viene anche ammonito. Poi prende le misure agli avversari e gioca una gara attenta e senza sbavature.

PERGREFFI 7, sempre attento e grintoso in difesa, ha il merito di sfruttare un pallone vagante su corner di Tremolada e segnare il gol che chiude di fatto il match, andando poi a festeggiare sotto la curva.

AZZI 6,5, nel primo tempo ha una grande occasione con un tiro da appena dentro l’area, dopo la solita sgroppata, che il portiere dell’Entella devia sulla traversa. Nella ripresa, oltre ad essere sempre una spina nel fianco della difesa ligure, si conquista un rigore ormai a tempo scaduto che però calcia sul palo.

GERLI 7, il solito numero enorme di palloni giocati e recuperati, nel primo tempo si rende anche pericoloso con una percussione in area, ma il suo assist non è raccolto di un soffio dai compagni. Nella ripresa si erge a diga a protezione della difesa.

SCARSELLA 6, un paio di occasioni in area di rigore, dove non ha la consueta freddezza sotto porta, poi tanto lavoro oscuro. Nella ripresa, stanco, viene sostituito da Magnino.

MAGNINO 6, un buon debutto nella fase più importante del match, dimostra subito di essere un ottimo recupera palloni. Tornerà molto utile alla causa gialloblù.

ARMELLINO 7, gioca una infinità di palloni, sia in ripiegamento difensivo che in appoggio alle punte. Dialoga spesso con Azzi sulla fascia sinistra e lo fa con qualità e intelligenza tattica.

TREMOLADA 7, qualità, ma anche voglia di lottare, in alcuni casi persino rientrando a dare manforte ai compagni in fase di copertura. Sfiora l’incrocio dei pali con una punizione dalla destra e da un suo corner arriva il gol del 2-0 di Pergreffi. Nel finale esce lasciando spazio a Renzetti.

RENZETTI sv, pochi minuti finali in campo quando il Modena passa alla difesa a tre.

GIOVANNINI 7, ottimo ritorno in campo per il giovane ex Carpi. Fa subito vedere di poter far male alla difesa dell’Entella con la sua qualità e le sue serpentine e nella ripresa conquista il rigore del vantaggio, il terzo da lui conquistato in stagione. Rientro importante.

MOSTI 6, in campo nella ripresa al posto di Giovanni ha il merito di offrire ad Azzi un assist al bacio sul quale il brasiliano non arriva per un soffio.

MINESSO 6,5, nel primo tempo non ha grandi occasioni per essere pericoloso, stretto nella morsa dei centrali dell’Entella. Nella ripresa ha il merito di trasformare con freddezza il rigore del vantaggio e pochi minuti più tardi un suo colpo di testa da pochi passi esce di un niente.

PONSI sv, in campo al posto di Minesso, quando Tesser decide di spostare in avanti Azzi per sfruttare le caratteristiche in contropiede. Offre il suo contributo per un finale in controllo della squadra gialloblù.

TESSER 7, lancia Giovannini dal primo minuto, nonostante non giocasse da diverso tempo, ed azzecca la mossa vincente. Il Modena è una squadra sempre più solida e matura e questo è anche merito del suo allenatore.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.