LE PAGELLE GIALLOBLU: INGEGNERI DECISIVO, BUON RIENTRO DI RABIU

GAGNO 6,5, l’unico tiro in porta che subisce, quello di Barbuti nella ripresa, lo devia bene in calcio d’angolo. Per il resto ordinaria amministrazione. Sicuro al rinvio con i piedi, anche nelle situazioni più scomode.

MATTIOLI 5,5, quarta gara consecutiva da titolare e ancora una volta dimostra di non essere quello brillante della scorsa stagione. In difesa concede qualcosa al veloce Valeau, mentre quando spinge non è mai preciso.

INGEGNERI 6,5, mezzo punto in più per il gol in mischia che decide il match. Per il resto si fa vedere per un buon anticipo di testa nel primo tempo su Barbuti, ma anche per il fallo su Ferrara che concede il rigore al Fano, poi fallito dallo stesso Barbuti.

ZARO 6, l’unica vera punta del Fano è Barbuti e lo riesce a controllare con sufficiente tranquillità. Gli altri che scendono in campo non si rendono mai pericolosi.

VARUTTI 6, alterna qualche buona giocata sulla fascia e qualche positivo recupero difensivo a cross quasi sempre sbilenchi. Prova comunque tutto sommato sufficiente, considerando anche che non era al meglio.

GERLI 6, come sempre tira la carretta del centrocampo gialloblù e lo fa con una sufficiente tranquillità anche senza gli spunti mostrati in altre partite. Molto attento come di consueto nel recupero palla.

MURONI 5,5, si fa vedere solo per un colpo di testa nel finale di primo tempo parato agevolmente dal portiere del Fano. Forse non al meglio esce ad inizio ripresa per lasciare il posto a Castiglia.

CASTIGLIA 5,5, anche lui è reduce da un acciacco e non gioca la sua miglior gara. Lavoro soprattutto oscuro e pochi palloni significativi giocati.

PREZIOSO 5,5, parte con tanta voglia e a volte un po’ troppa foga, al punto da rimediare l’ammonizione a metà primo tempo che ne condiziona il resto della gara. Esce per lasciare spazio a Rabiu a metà ripresa.

RABIU 6,5, buon rientro in campo per il giovane nigeriano. Si vede che ha tantissima voglia e la qualità tecnica non si discute. In questo finale di stagione potrebbe rivelarsi un’ottima soluzione per consentire a Gerli di rifiatare, ma anche per affiancarlo.

LUPPI 5, parte in posizione di rifinitore, ma spesso si sposta sull’esterno. Gara fumosa con pochi sprazzi nonostante l’impegno che non manca mai. Non certo il miglior Luppi.

SCAPPINI 6, in campo solo nei minuti finali ha la migliore occasione del match e sfiora il palo con un diagonale dalla sinistra dopo aver anticipato il difensore.

PIERINI 5,5, rispetto al compagno di reparto mezzo punto in più solo per il corner calciato bene in occasione del gol di Ingegneri. Per il resto fumoso e mai pericoloso.

DAVI’ sv, anche lui in campo nel finale per mettere in cassaforte la vittoria, ma ha poche occasioni per mettersi in mostra.

SPAGNOLI 5,5, i soliti impegno e abnegazione, ma in novanta minuti non calcia mai in porta. Ad inizio recupero lascia spazio a Pergreffi.

PERGREFFI sv, in campo nel finale per blindare il risultato.

MIGNANI 6, i tre punti sono importanti e blindano il quarto posto nel girone, mantenendo intatta la possibilità di essere la migliore quarta, ma la prestazione della squadra, contro un Fano grintoso ma parecchio arruffone, lascia qualche dubbio di troppo.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.