LE PAGELLE GIALLOBLU: SI SALVANO PIERINI, GERLI E PERGREFFI, SQUADRA TROPPO RINUNCIATARIA

Foto Fiocchi/MFC

GAGNO 6, non commette grandi errori, è abbastanza sicuro sulle palle alte e rischia pochissimo fino al primo gol dell’Albinoleffe se si eccettua la traversa quasi casuale di Gelli a metà ripresa. Forse sul gol di Tomaselli poteva fare qualcosa di più, ma non è certo lui ad avere colpe per questa deludentissima eliminazione.

MATTIOLI 5, partita abulica in cui non spinge praticamente mai in avanti e non va mai al cross. In fase difensiva soffre nella ripresa la vivacità di Tommaselli. Esce nel finale sostituito da Zaro quando Mignani decide di passare alla difesa a tre.

ZARO sv, pochi minuti in campo dopo il passaggio alla difesa a tre, ma quelli più negativi per la squadra che portano alla vittoria e alla qualificazione dell’Albinoleffe.

INGEGNERI 5,5, assieme a Bearzotti si fa infilare da Tommaselli in occasione del gol del vantaggio dei seriani. Per il resto una gara sufficiente, senza spunti ne grandi giocate.

PERGREFFI 6, uno dei pochi che cerca di imprimere grinta a una squadra spenta e paralizzata dalla paura fin dai primi minuti. Nel finale resta in campo nonostante qualche problema di crampi. Il vero capitano in pectore della squadra.

VARUTTI 5,5, un pochino meglio di Mattioli. Prova ad accompagnare l’azione qualche volta in più del compagno anche se non riesce a mettere in mezzo mai un cross preciso.

GERLI 6, uno di quelli che il suo lo fa sempre, anche nelle partite meno brillanti della squadra. Prova a predicare nel deserto correndo e recuperando palloni fino alla fine.

CASTIGLIA 5, torna titolare al posto di Corradi e gioca una gara piuttosto deludente, sia nella sua classica posizione di interno di centrocampo che quando passa a fare il rifinitore dopo l’uscita di Luppi. Da uno della sua esperienza ci si aspettava di più.

BEARZOTTI 5, entra in campo a metà ripresa al posto di Castiglia, per passare prima al 4-4-2 poi, successivamente, al 3-5-2, ma non riesce in realtà ad entrare mai in partita. Perde Tommaselli in occasione del gol che riapre il match per l’Albinoleffe.

MURONI 5, decisamente meno brillante che durante tutto il girone di ritorno. Probabilmente non è arrivato ai play off nelle condizione atletiche migliori. Esce per qualche problema fisco nel finale sostituto da Rabiu. Mossa che si rivelerà purtroppo decisiva.

RABIU 4,5, il ragazzo gialloblù entra sicuramente con grande voglia, forse persino troppa, ma non ha l’esperienza nel le partite sulle gambe per farlo in un momento così importante. Perde subito un pallone che potrebbe risultare pericoloso, ma soprattutto provoca il rigore, evitabilissimo, che da all’Albinoleffe la qualificazione. La responsabilità però non è solo sua, ma anche e soprattutto di chi l’ha mandato in campo in un momento così cruciale.

LUPPI 5, fa quasi più il difensore che la punta. Si vede pochissimo e nella ripresa esce sostituito da Corradi. In occasione della sostituzione non nasconde più di tanto il suo disappunto.

CORRADI 5, anche il suo ingresso in campo non porta quello che ci si sperava. Lento e impacciato anche quando passa a fare l’esterno sinistro del 4-4-2.

PIERINI 6, l’unico che ci prova davvero fin dall’inizio e l’unico che va vicino al gol per la squadra canarina. Succede nella ripresa con un tiro a giro ben piazzato che finisce di poco a lato. Sorprendentemente Mignani toglie lui per mandare in campo Scappini e non uno Spagnoli che appariva già stanco.

SCAPPINI sv, non si vede quasi mai, anche perché non gli arrivano certo dei gran palloni.

SPAGNOLI 5,5, se non altro lotta fino alla fine, anche quando ormai si capisce che non ce la fa più a causa dei crampi. Non ha però mai nessuna occasione per impensierire il portiere Savini.

MIGNANI 5, il suo Modena gioca proprio la partita che avrebbe dovuto evitare, una gara di contenimento e di paura con l’obiettivo di portare a casa la qualificazione, forte dell’1-0 dell’andata. E per questo motivo è punito da un Albinoleffe furbo e che ci ha creduto fino alla fine. Non riesce a infondere coraggio alla squadra e i cambi, di uomini e modulo, nella ripresa sono quantomeno discutibili.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.