LE PAGELLE GIALLOBLU: UN GRANDE GAGNO NEL GRIGIORE GENERALE. DA SPAGNOLI L’UNICO PERICOLO

GAGNO 8, due rigori parati in cinque minuti si sono visti poche volte, anche se, per la verità, entrambi non sono stati tirati benissimo. Salva in uscita su Elia prima del gol dell’1-0 e fa lo stesso nella ripresa su Murano. Incolpevole sui gol del Perugia.

MATTIOLI 4,5, lanciato dal primo minuto forse anche per le non perfette condizioni di Bearzotti, riesce a far vedere un paio di discreti cross solo nei primi minuti poi scompare, surclassato dal perugino Elia che dalla sua parte fa quello che vuole.

BEARZOTTI sv, in campo a metà ripresa al posto di Mattioli fa vedere qualcosa di meglio del compagno, ma quando i buoi sono ormai scappati.

ZARO 4,5, per la prima volta in stagione è in grande difficoltà con l’esperienza di Melchiorri e la velocità di Elia. Provoca il secondo rigore parato da Gagno e sul terzo gol del Perugia, essendo già ammonito, si fa superare facilmente da Murano. Sulla seconda rete degli umbri forse la sua respinta era sulla linea di porta, ma l’arbitro assegna il gol.

PERGREFFI 5,5, anche lui in difficoltà sulle veloci ripartenze degli avversari, ma almeno è uno degli ultimi ad arrendersi provando anche ad andare in percussione in avanti.

MIGNANELLI 4,5, anche lui in costante difficoltà. Da un suo passaggio laterale impreciso arriva il tiro sbagliato di Gerli che da il via al contropiede del primo gol degli umbri. Con un intervento scomposto provoca il primo rigore parato da Gagno. Sempre impreciso quando va a battere i calci d’angolo.

VARUTTI sv, in campo a metà ripresa al posto di Mignanelli, quando Mignani decide di passare al 3-4-1-2, si fa notare solo per qualche cross non troppo preciso.

GERLI 5, anche lui non riesce a offrire il solito contributo di qualità e palloni recuperati. La sua conclusione respinta dalla difesa lancia il contropiede del primo gol. A centrocampo è spesso bloccato da Burrai e Sounas.

CASTIGLIA 5,5, inizia bene e ha anche l’occasione per portare il Modena in vantaggio, ma il suo colpo di testa da buona posizione finisce fuori. Sull’1-0 per gli umbri spizza il pallone per Spagnoli la cui conclusione è respinta sulla linea. Col passare del tempo però naufraga come tutta la squadra.

MURONI 5, meno brillante che nelle ultime occasioni. Prova alcune delle sue percussioni ma va sempre a scontrarsi contro il muro del Perugia.

DE SANTIS sv, anche lui in campo a metà ripresa dopo il passaggio alla difesa a tre. Non ha grandi occasioni per mettersi in mostra.

TULISSI 5, torna titolare dopo la panchina con la Sambendettese e torna a mostrare i limiti evidenziati nell’ultimo periodo. Incursioni a testa bassa in area di rigore e tentativi di cross che finiscono più spesso contro gli avversari che in area. Nel finale è sostituito da Scappini.

SCAPPINI sv, in campo nel finale al posto di Tulissi non si vede quasi mai.

LUPPI 5,5, parte bene andando al tiro da dentro l’area dopo una percussione dalla sinistra. Pian piano però si perde come i compagni. Nella ripresa Mignani lo sostituisce con Sodinha.

SODINHA 5,5, prova a tenere il pallone e a inventare qualcosa, ma anche lui non riesce a creare veri pericoli per la porta di Fulignati.

SPAGNOLI 6, la palla gol migliore per il Modena capita sui suoi piedi, ma la sua conclusione a colpo sicuro su spizzata di Castiglia è respinta sulla linea da un difensore. Per il resto tanto impegno e poca concretezza.

MIGNANI 5, per affrontare il Perugia torna al suo tradizionale 4-3-1-2, ma finisce per offrire il fianco ai ficcanti contropiede degli umbri. Quando cambia modulo e passa al 3-4-1-2, il Perugia è già avanti di tre gol.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.