LE PAGELLE, SI SALVANO RUBIN, BENTIVOGLIO E POCHI ALTRI

PROVEDEL 6, decisivo nel primo tempo quando in tuffo respinge quel tanto che basta il pallone per toglierlo dai piedi di Caputo appostato in area. Nella ripresa va un po’ a farfalle in uscita ma se la cava. Incolpevole sul gol.

CALAPAI 5, ha sulla coscienza assieme a Cionek e ai centrocampisti l’incredibile buco lasciato a Costa Ferreira in occasione del gol dell’Entella. Per il resto poco incisivo in avanti.

CIONEK 5, l’ombra del grande difensore ammirato negli ultimi due anni. Lento, svagato, ha la sua parte di colpe nell’azione del gol dell’Entella. Un giocatore da recuperare.

GOZZI 6, fatica con i brevilinei dell’attacco ligure, Caputo e Masucci, ma se la cava con mestiere. Molto meglio del compagno di difesa.

RUBIN 6, dei due esterni è quello che ci prova di più e mette in area diversi cross, a volte non precisi, altre non raccolti dagli attaccanti. Si conferma uno dei più positivi.

NARDINI 5,5, schierato interno di destra di un centrocampo a tre, nel primo tempo fatica tantissimo a trovare la posizione e a incidere in appoggio alle punte. Meglio nella ripresa, anche se sbaglia un gol a due passi dalla porta in maniera incredibile.

BENTIVOGLIO 6, gioca da regista al posto dello squalificato Giorico e conferma di essere in crescita anche in un ruolo non suo. A volte da’ però l’impressione di predicare nel deserto e in fase di copertura concede un po’ troppo.

DONINELLI 4, di una lentezza pachidermica non riesce ne ad appoggiare gli attaccanti, ne soprattutto a controllare la velocità di giocatori come Sestu, Jadid e Costa Ferreira. La sua uscita, dopo tre minuti della ripresa, sa di bocciatura quasi definitiva.

OLIVERA 5, meglio del compagno che sostituisce (ma ci voleva poco…), anche se, dopo un approccio iniziale positivo, si perde nella confusione generale e commette tantissimi errori.

BELINGHERI 6, tutto sommato il meno peggio del reparto offensivo. Schierato dietro le punte sembra rendere un po’ meglio anche se la velocità, ormai lo si sa, non è il suo forte. Su una sua conclusione da appena dentro l’area il portiere dell’Entella Iacobucci compie, nella ripresa, il suo unico vero intervento.

GRANOCHE 5,5, non è in forma e si vede, oltre a non essere assistito nel modo giusto dai compagni. La voglia e la grinta però non mancano.

STANCO 5,5, un paio di buoni colpi di testa e tanta lotta tra i centrali dell’Entella. Non da però mai l’impressione di grande pericolosità.

NIZZETTO e LUPPI sv, entrano negli ultimi cinque minuti quando i buoi sono già scappati e senza avere la possibilità di incidere.

CRESPO 5, la formazione iniziale, con Doninelli e Nardini interni di centrocampo e Nizzetto fuori, è alquanto discutibile, così come l’inserimento di Luppi e dello stesso Nizzetto soltanto a pochissimi minuti dalla fine. La sua squadra sta avendo un’involuzione preoccupante sia di gioco che di risultati e lui sembra ancora piuttosto lontano dal trovare il bandolo della matassa.

(GB)