MODENA, CIOFANI: “CI SIAMO RIALZATI DOPO MONTEVARCHI. POSSO E DEVO FARE MEGLIO”

Foto Modena Fc

Le parole di Matteo Ciofani, alla vigilia della seconda trasferta in pochi giorni per il Modena, che domenica sarà ad Olbia.

E stata una bella vittoria su un campo difficile. Adesso sotto con la prossima. Io non titolare inamovibile? Sono grande e vaccinato, ne ho già vissute di queste situazioni. Siamo un bel gruppo, ma la cosa importante è il risultato finale. E’ questo lo spirito che dobbiamo avere, e non pensare al proprio orticello. La strada per la vittoria? E’ importante analizzare il momento della squadra che dobbiamo incontrare. Il Pescara non era in un buon momento, e siamo stati bravi ad approfittarne. In questo inizio di campionato abbiamo sofferto le squadre più brillanti di noi, dato che siamo molto fisici. Se si affronta una squadra che si difende e riparte è difficile per tutti. Invece se si sfida una squadra più aperta è più facile. La vittoria a Pescara? Non eravamo contenti del nostro cammino fino a martedì. Speriamo che possa portare consapevolezza, e dobbiamo crederci. Puoi costruire un grande organico, ma senza la consapevolezza non si fa molta strada. Il mio rendimento? E’ stato più o meno in linea con il resto della squadra. Lavoriamo tutti per farci trovare pronti. Personalmente so che posso e devo dare di più. Ogunseye? Ha fatto una grande prestazione. Siamo contenti per lui, perché sappiamo tutti che ha subito un’ingiustizia. E’ veramente un ragazzo buono. Speriamo che anche per lui sia la volta buona. I tifosi? Se fossi anch’io un tifoso avrei criticato. I fischi sono inevitabili quando la squadra fa fatica, però posso dire che ci siamo sempre impegnati. I tifosi saranno importanti, perché un obbiettivo si raggiunge solo con l’unione di intenti. E’ chiaro che dobbiamo portarli dalla nostra parte. La sconfitta a Montevarchi? Ha scottato un po’ tutti, ma abbiamo fatto degli errori. Non è una sconfitta arrivata per caso, e bisogna fare il mea culpa. Non so se peserà, ma ci ha fatto male. L’importante però è che ci siamo rialzati subito“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.