MODENA, GIOVANNINI: “MI ASPETTAVO PIU’ MINUTAGGIO, MA STO IMPARANDO TANTO DA TUTTI I COMPAGNI”

Le prime parole da giocatore di Modena di Romeo Giovannini, attaccante classe 2001, che la passata stagione ha incantato con la maglia del Carpi.

Mi fa piacere che i tifosi abbiano fiducia in me. Però le scelte del mister sono giuste, ed io mi devo far trovare pronto quando vengo chiamato in causa. La posizione? E’ abbastanza indifferente per me, mi piacciono entrambi i ruoli. All’inizio ho cominciato addirittura come esterno. La trattativa? Col fallimento del Carpi, il mio procuratore ha detto di aspettare. L’offerta del Modena era la migliore e non ci ho pensato un attimo ad accettare. Il mio minutaggio? Speravo qualcosa di più, ma qui c’è tanta concorrenza. Tutti veniamo da grandi stagioni, perciò è giusto ripartire tutti da 0 e dimostrare il nostro valore in allenamento. La Lucchese? Potevamo fare meglio nel secondo tempo, ci teniamo stretti il risultato. Mister Tesser? Ho un bel rapporto. Mi parla spesso e cerca di aiutarmi, come tutto lo staff e i giocatori più esperti, per farmi crescere. Il Montevarchi? Stiamo preparando scrupolosamente la partita. Loro sono partiti forti e la mettono molto sul dinamismo e l’agonismo. Noi però andremo là per vincere. Il fallimento del Carpi? In realtà no, la situazione non era chiara e nell’ambiente c’era fiducia. L’arrivo a Modena è stato molto veloce, e non ci ho ragionato molto. Modena? E’ un nuovo inizio, sono ancora giovane e spero di passare molto tempo qui. Mi trovo bene con la società e mi piace anche la zona. Altre offerte di categorie superiori? Qualcosa c’era, ma tra le offerte concrete questa era la migliore possibile“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.