MODENA, MIGNANI: “QUANDO CAMBIO LO FACCIO PER AIUTARE LA SQUADRA. MURONI? UN RAGAZZO FANTASTICO”

Le parole del mister Michele Mignani, alla vigilia del match con la Sambenedettese in programma domani alle 15 allo stadio Braglia.

Non sta cambiando qualcosa, le idee sono abbastanza chiare. Quando decido di cambiare è per dare un vantaggio alla squadra, ma i concetti rimangono gli stessi. I ragazzi sono bravi ad interpretare queste piccole variazioni, ma la nostra forza è l’atteggiamento e la mentalità di mettere sotto l’avversario per vincere le partite. Muroni? E’ un ragazzo eccezionale, un grande lavoratore che si è sempre messo a disposizione. Ha una grande intelligenza tattica e con valori fisici importanti. Quando riesce ad inserirsi o a calciare da fuori diventa un giocatore importante. Apprezzo molto le sue qualità umane, ma come lui ce ne sono tanti nel gruppo, che è un po’ la sua forza. Gli acciaccati? E’ stata una settimana un po’ particolare. quando ci sono partite ravvicinate c’è il rischio che ci siano acciacchi fisici. Gagno sta bene, Castiglia, Prezioso e Davì dobbiamo stare attenti e valutare bene. Devo avere le certezze che il giocatore stia bene in campo, e che non si corra il rischio di farsi male nuovamente. Sudtirol-Padova? Non spero nei risultati degli altri, noi dobbiamo guardare in casa nostra. La Sambenedettese? Ha un grande potenziale. Botta è un giocatore da tenere d’occhio, ma insieme a lui ci sono giocatori esperti, come i difensori e l’attaccante Lescano che conosco bene. Il cambio allenatore può portare a cambiamenti a cui non siamo preparati. E’ una partita difficile da preparare, ma sarà fondamentale il nostro atteggiamento“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.