MODENA, TESSER: “CAMBIARE MODULO DALL’INIZIO NON SERVE SE HAI POCO TEMPO A DISPOSIZIONE”. BONFANTI OUT, MA TORNA OGUNSEYE

Le parole di mister Attilio Tesser, alla vigilia del delicato match in trasferta col Pescara, in programma domani sera.

Tutte le partite sono un crocevia. In questo campionato basta una vittoria a proiettarti in avanti. Domani è importante perché l’avversario è forte e poi perché darebbe continuità ai risultati. Il Pescara? Insieme a noi, alla Reggiana e all’Entella sulla carta hanno gli stessi obiettivi. Tutte più o meno sono attaccate tranne la Reggiana. Gioca un calcio propositivo, hanno cambiato modulo da poco, passando al 4-3-3. La loro qualità tecnica è elevata, con una mentalità offensiva e una grande aggressività in mezzo al campo. La cosa più importante però è quello che facciamo noi, e spero che riusciremo a giocare con una maggiore tranquillità. I dubbi? Ci sarà un mini-turnover. Col Cesena non l’avevo fatto e poi dopo l’abbiamo pagato. Alcuni cambi ci saranno, anche per via di qualche situazione fisica che è arrivata. Mosti giocherà titolare, lo sapeva già la scorsa settimana. Bonfanti ha fatto una risonanza, ma sta bene. Non partirà dall’inizio ed in dubbio anche per la panchina. Anche Duca non ci sarà, ha ancora fastidio al collaterale, così come Marotta. Il cambio modulo? No. Siamo partiti con un tipo di modulo, lo cambiamo solo in corso d’opera a seconda dell’avversario. Cambiare dall’inizio non serve, soprattutto quando si ha poco tempo per preparare la sfida. Il 4-2-3-1 può essere un opzione da partita in corso. Tremolada? E’ un momento difficile per lui, i fischi sono comprensibili sia per noi che per lui. E’ una risorsa importante e spero che tutti gli stiano vicino. Se fosse un ragazzo svogliato sarei il primo a prendere provvedimenti. Non gli stanno riuscendo delle cose come capita ad altri. Serve che ritrovi la fiducia. Quando gioca il suo calcio, dà una grande sicurezza alla squadra. Deve alzare la testa e darsi da fare. Deve trovare dentro sé stesso la forza per trasformare i fischi in applausi. Ogunseye? Ha perso il ritmo partita. Speravo di avere Bonfanti, ma non ci sarà e dunque partirà dall’inizio. E’ un giocatore molto importante per noi. Non sarà al massimo dal punto di vista dinamico, ma mi aspetto che lotti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.