MODENA, TESSER: “DOBBIAMO ESSERE PIU’ AGGRESSIVI IN DIFESA, MA ATTENZIONE ALL’OLBIA”. MAROTTA RECUPERATO

Le parole di mister Attilio Tesser alla vigilia della delicata trasferta in Sardegna, in programma domani alle 14.30 contro l’Olbia.

Abbiamo dimostrato che possiamo fare bene. Ad Olbia dovremo avere la mentalità giusta, giocando in un campo piccolo e difficile. Dobbiamo avere la voglia di dare continuità al risultato. I gol subiti? Capita, e ci sono squadre blasonate che ne hanno subiti di più. A volte c’è la qualità dell’avversario, a volte è colpa nostra. Dobbiamo avere più cattiveria, perché non subiamo tanto ma ci colpiscono. I recuperi? Bonfanti non ci dà buone sensazioni, ed è difficile che domani sarà della partita. Al massimo verrà in panchina. Marotta è recuperato e sta bene. Per il resto stanno bene tutti, devo solo vedere un paio di situazioni e potrebbero esserci delle rotazioni. L’Olbia? Ha una grande qualità là davanti ed è molto pericolosa sui calci piazzati con Emerson. Spero di riuscirli ad affrontare al meglio. Il modulo a Pescara? Ci ha dato più palleggio tra le linee. Contro una difesa a tre o un centrocampo a due è più facile, e non è escluso che possa riproporla domani. L’importante però è sapersi adattare alle situazioni di gioco. Marotta e Ogunseye? Sono funzionali uno all’altro. Marotta è molto mobile, mentre Ogunseye è un punto fermo. L’importante è che la squadra li supporti a dovere. Tremolada? L’ho visto decisamente meglio. E’ un ottimo giocatore, un bravo ragazzo che si impegna. Deve pensare a fare bene il suo lavoro, e si deve deresponsabilizzare un pochino. Ogunseye? Mi aspetto una partita importante. Ad Olbia è molto amato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.