PERGREFFI: “BIANCO CHIEDE A TUTTI PERSONALITA’ E CORAGGIO NELLE GIOCATE E NELL’USCIRE DALLA PRIMA LINEA”

Al termine dell’amichevole vinta contro la Dinamo Tirana ha parlato con la stampa il capitano gialloblu Antonio Pergreffi che ha tracciato anche un bilancio di questa prima parte della preparazione pre campionato. “A prescindere dal risultato, era importante mettere ancora minuti nelle gambe – ha detto Pergreffi – abbiamo iniziato la stagione con un nuovo mister che ha messo dei concetti nuovi all’interno della squadra, abbiamo sviluppato bene quelli, abbiamo messo benzina nelle gambe, quindi finiamo questa prima partite di ritiro, poi torniamo a Modena e continuiamo a lavorare in vista dei primi impegni ufficiali“.

Il Modena sta bene – ha continuato il capitano – si è creato un bel gruppo che è in salute, lo dimostra il fatto che fino ad oggi, toccando ferro, nessuno si è fermato durante l’allenamento. Stiamo facendo il nostro percorso, dobbiamo continuare a farlo, con umiltà, con la tensione giusta fino ad arrivare a vedere, fin dai primi impegni, una squadra che combatte“.

Pergreffi si è poi soffermato su mister Bianco e su un paio di singoli compagni. “Bianco chiede personalità e coraggio a tutti i giocatori a livello di giocate e nell’uscire dalla prima linea – ha spiegato il capitano – e questo credo che sia importante per andare ad impostare un’azione, quindi bisogna essere coraggiosi, credere in quello che si sta facendo, lavorare costantemente per migliorare e assimilare questi concetti. Mondele è un bravissimo ragazzo, è un 2004 e credo che farà un grande percorso. Zaro? Ci conosciamo bene, abbiamo giocato insieme e due anni fa, con lui c’è sempre stato un bellissimo rapporto ed è stato un piacere ritrovarlo“.

Infine due parole sul debutto ufficiali a Genova in Coppa Italia e sulla nuova serie B. “E’ chiaro che siamo ancora ad agosto e che stiamo lavorando – ha specificato Pergreffi – il Genoa sarà un grande banco di prova, ma che non determinerà nulla per l’inizio del campionato. La nuova serie B? Mi aspetto un campionato diverso dallo scorso anno, quest’anno ci sono squadre sulla carta meno forti, ma questo non vuol dire che sarà meno dura. Il Modena comunque deve cercare di migliorare quello che ha fatto l’anno scorso e deve farsi trovare pronto per ottenere questo obiettivo“.