STORIE GIALLOBLU: IL MATCH DI SANTO STEFANO? NEL 1960 SI GIOCO’ IL GIORNO DI NATALE

In Inghilterra lo chiamano “Boxing Day” ed è una tradizione ormai consolidata. Ma anche in Italia non è la prima volta che si gioca il giorno di Santo Stefano, pur non essendo una prassi comune (si cercò di farla diventare tale per un certo periodo nella pallavolo). E come spesso succede quando capitano queste partite, si cerca di valutare in che modo possano incidere sulla prestazione della squadra. Non ci si farà condizionare psicologicamente dall’atmosfera di festa? e ancora, i giocatori non eccederanno con le prelibatezze della nostra zona per il pranzo del giorno prima?

Eppure ci sono state anche un paio di occasioni in passato in cui il Modena scese in campo proprio il giorno di Natale, il 25 dicembre. La prima fu negli anni ’20, ai tempi di un calcio ancora eroico e prima del girone unico. Era il campionato 1927/28 e il giorno di Natale del 1927 i canarini dovettero scendere in campo a Casale Monferrato contro il Casale XI Legione. Il risultato sul campo fu di 2-1 per i piemontesi, ma la partita fu annullata per un errore tecnico dell’arbitro che concesse un recupero assolutamente esagerato. La gara quindi fu recuperata nel marzo successivo.

La seconda occasione invece è molto più recente ed è datata 25 dicembre 1960. Il campionato era quello di serie C, il primo della sua storia per la squadra canarina, che il giorno di Natale, curiosamente, dovette ricevere al Braglia un’altra società bolzanina, il Bolzano. Era un 25 dicembre molto freddo ma con il sole e il Modena capolista dovette faticare non poco ad avere la meglio degli altoatesini. La partita finì 4-2 con doppietta di Pagliari e gol di Mangiarotti e Bolognesi per i gialloblu, mentre per gli ospiti andarono a segno Donadoni e un autorete di Colangelo. Una vittoria che concesse al Modena, al momento ancora guidato da Giulio Lelovich (il mitico Vittorio Malagoli lo avrebbe sostituito poche settimane più tardi), di distanziare le avversarie di due punti, che si ridussero a uno dopo la sconfitta di Capodanno sul campo della avversaria diretta Biellese, reso scivoloso da un leggero nevischio. A fine campionato comunque i canarini riuscirono a riconquistare immediatamente la cadetteria, per poi spiccare il volo, la stagione successiva, con il clamoroso ritorno in serie A.

(GB)