FORMULA UNO, UFFICIALE: CARLOS SAINZ JR SOSTITUIRA’ VETTEL ALLA FERRARI

Ora è ufficiale: sarà lo spagnolo Carlos Sainz Jr, figlio d’arte (suo padre, Carlos Sainz, era un grande campione di rally), a sostituire Sebastian Vettel alla guida della Ferrari nelle stagioni 2021 e 2022. Sainz farà coppia con Charles Leclerc che sarà la prima guida.  “Sono felice di poter annunciare che Carlos entrerà a far parte della Scuderia Ferrari a cominciare dalla stagione 2021 – ha detto Mattia Binotto, Managing Director Gestione Sportiva e Team Principal del Cavallino – con già cinque campionati alle spalle, ha dimostrato di possedere un grande talento e ha messo in evidenza quelle doti tecniche e caratteriali che lo rendono il profilo ideale per essere parte della nostra famiglia. Abbiamo iniziato un nuovo ciclo che ha come obiettivo ultimo tornare al vertice della Formula 1. Sarà un percorso lungo e non privo di difficoltà, soprattutto nello scenario di un quadro economico e regolamentare che sta cambiando in maniera repentina e che impone di affrontare questa sfida in maniera differente rispetto al recente passato. Siamo convinti che una coppia di piloti ricca di talento e personalità come quella formata da Charles e Carlos, la più giovane negli ultimi cinquant’anni di storia della Scuderia, sia la miglior combinazione possibile per consentirci di arrivare agli obiettivi che ci siamo prefissati”.

“Sono molto felice di avere l’opportunità di correre per la Scuderia Ferrari dal 2021 in avanti – ha dichiarato invece il pilota spagnolo – e sono entusiasta pensando al mio futuro con questa squadra. Ho comunque ancora un anno importante da trascorrere con McLaren Racing e non vedo l’ora di tornare a gareggiare in questa stagione”.

Nato a Madrid il 1° settembre 1994, Carlos Sainz Jr ha già accumulato una significativa esperienza nel Campionato del Mondo di Formula 1, in cui ha disputato 102 Gran Premi nell’arco di cinque stagioni, ottenendo quale miglior piazzamento il sesto posto nella classifica Piloti nel 2019, anno in cui è anche salito per la prima volta sul podio, in occasione del Gran Premio del Brasile.

(foto da Wikipedia)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.