ROSBERG PRINCIPE DI MONACO. VINCE E TORNA IN TESTA AL MONDIALE.

Il weekend del Gran Premio di Monaco da sempre caratterizzato da imprevisti e da exploit inimmaginabili e anche quest’anno l’appuntamento monegasco non è stato da meno con la vittoria di Nico Rosberg, che ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton, riportandosi in testa alla classifica del Mondiale Piloti. Dietro le due “frecce d’argento” si è piazzato Daniel Ricciardo con la Red Bull, mentre Fernando Alonso ha terminato in quarta posizione. Al quinto posto ha chiuso Nico Hulkenberg con la Force India, precedendo Jenson Button e Felipe Massa, rispettivamente sesto e settimo. La gara di Montecarlo è stata caratterizzata da tantissimi ritiri e chi ne ha approfittato più di tutti è stato Jules Bianchi, che ha portato la Marussia per la prima volta nella sua storia in zona punti. Il francese però deve scontare 5 secondi di penalità, ma in ogni caso dovrebbe restare entro il decimo posto, ultima posizione che attribuisce dei punti. Dietro il pilota della Marussia si è classificato Romain Grosjean (Lotus), mentre Kevin Magnussen ha chiuso in decima posizione con la sua McLaren. Gara da dimenticare per Kimi Raikkonen, che dopo un’ottima partenza ha prima forato e poi rotto l’ala anteriore, terminando la gara fuori dalla zona punti. Disastro totale per la Renault; su otto monoposto che montano il propulsore transalpino, ben quattro hanno alzato bandiera bianca per problemi alla power unit. Un risultato assolutamente negativo per il costruttore che ha adottato per primo la soluzione dei motori turbo in Formula 1.

FRANCESCO BEDONI