EDITORIALE – MODENA: CONFERME, CESSIONI E NUOVI ARRIVI. ECCO COSA BOLLE IN PENTOLA

Mancano sempre meno giorni all’ufficialità del ripescaggio in Serie C ma la società canarina si sta già muovendo per costruire una squadra all’altezza della categoria. Il 4 luglio ci sarà l’annuncio della Covisoc sulla regolarità delle iscrizioni delle squadre che hanno inviato la richiesta entro i tempi prestabiliti. Come già spiegato in precedenza, i canarini sono ormai certi del ripescaggio ed attendono solo l’ufficialità per mettere nero su bianco i primi contratti.

Clamorosamente, potrebbe esserci anche uno spiraglio di luce per la Reggio Audace dato che Turris e Cerignola pare non abbiamo lo stadio in regola per il salto di categoria quindi la possibilità che vengano promosse squadre perdenti i play-off di Serie D sono abbastanza alte. Altro fulmine a ciel sereno, se si avvererà il caso appena citato, sarebbe la rinuncia da parte del Mantova che, stando alle parole del patron Setti, non cercherà il ripescaggio per la terza serie italiana. Subito dietro ai lombardi ci sono appunto i granata: giorno dopo giorno pare sempre più probabile che il derby del Secchia possa ripetersi anche nel prossimo campionato.

Le conferme

In casa gialloblù si aspetta quindi solo il comunicato del 5 luglio per capire almeno il numero di posti disponibili per la prossima Serie C. Appurato questo, già dal weekend potrebbero esserci le prime riconferme ufficiali. Sicuramente vestiranno gialloblù Perna e Gozzi, entrambi veterani e colonne portanti dell’ultima stagione. Per il capitano palermitano potrebbe però trattarsi dell’ultima stagione da calciatore e che piacerebbe chiudere riportando i canarini dove li aveva lasciati nella stagione 2013/14. Sicura anche la conferma del capocannoniere Ferrario per un suo ritorno tra i professionisti che mancava da sei anni. Saranno messi nuovamente sotto contratto anche giovani di buone prospettive come Duca e Rabiu seppur entrambi corteggiati da altre squadre di Serie C e Serie B. Molto probabile anche la conferma di Boscolo Papo, uomo chiave del centrocampo di Zironelli a Mestre, che con l’arrivo del mister ex Juventus Under 23, potrebbe ritrovare quella titolarità mancata nell’ultima parte della scorsa stagione.
Discorso aperto anche per Bellini, assoluto uomo chiave nell’ultima parte di stagione: per lui sarebbe la prima sfida tra i professionisti. Stessa situazione anche per Ndoj che però ha ricevuto anche offerte dall’estero. Da valutare le posizioni di Pettarin e Sansovini con il primo che potrebbe rimanere all’ombra della Ghirlandina dato che la Serie C l’ha già giocata con la maglia del Forlì mentre per l’ex Pescara potrebbe trattarsi veramente dell’ultima stagione da giocatore: insindacabili le sue doti tecniche, dovrà parlare con Zironelli per capire la sua centralità nel progetto. La società sta inoltre trattando con il Formigine per provare a trattenere Messori e la cifra richiesta per il cartellino è di 15mila euro. Si faranno valutazioni nei prossimi giorni.

Gli addi

Sono tre gli addii sicuri alla maglia canarina per l’anno prossimo: Ferretti, Dierna e Parisi. L’attaccante ex Imolese è passato tra le fila del Caldiero Terme, squadra neo promossa in Serie D mentre per il difensore siculo si tratta di un salto di categoria perchè vestirà la maglia della Pianese, promossa per la prima volta nella sua storia in Serie C. Scherzo del destino, Parisi è passato al Lentigione, squadra alla quale segnò l’unico gol con la maglia canarina nella passata stagione. Non vestiranno la maglia canarina nemmeno Piras, Zanoni e Cortinovis rientrati alle squadre detentrici dei cartellini e che, molto probabilmente, li gireranno nuovamente in Serie D. Meno sicura è la posizione di Spaviero, rientrato alla Cremonese, ma tra tutti è quello che ha le più alte probabilità di rivestire la maglia gialloblu. Difficili le conferme di Baldazzi, Montella e Letizia con il primo accostato ultimamente al Capri mentre gli altri esterni non rientrano, probabilmente, nello scacchiere ideale di Zironelli. Stesso concetto per Loviso il quale pare non vestirà la maglia gialloblu proprio perchè il mister originario di Thiene vorrebbe confermare Boscolo Papo in regia.

Nuovi possibili acquisti

Terminata la pratica dei ripescaggi e le prime riconferme, il ds Salvatori vorrebbe avere a disposizione già una buona parte della squadra fin dal ritiro di Fanano datato 20 luglio quindi saranno molte le ufficialità nella seconda metà dello stesso mese. Le prime indiscrezioni parlano di un interessamento per il difensore Domizzi, nelle ultime stagioni assoluto protagonista in Serie C e in Serie B a Venezia, il quale ha già vestito la maglia canarina quindici anni fa. Uomo con esperienza pluriennale in Serie A e Serie B e che si appresta a giocare l’ultima stagione da professionista visto il fresco festeggiamento dei 39 anni.
Interessano anche gli attaccanti Martignago e Zamparo: il primo sarà svincolato non appena sarà decaduta la richiesta d’iscrizione dell’Albissola la quale verrà respinta dalla Covisoc e quindi il giocatore sarà libero di trattare con le squadre interessate (oltre al Modena ci sarebbero altre squadre di Serie C). Il secondo, punto fermo dell’attacco della Reggio Adauce, è più di una suggestione soprattutto se i granata non riuscissero ad accedere alla Serie C. In quel caso, la chiamata dalla categoria superiore potrebbe far “guadare” il secchia all’autore di 21 gol nell’ultima stagione di Serie D. Nel caso invece la squadra reggiana riuscisse a passare di categoria sarebbero minime le possibilità del cambio di casacca. Interessa molto anche la mezzala Beccaro, attualmente ancora con un anno di contratto con la Triestina, ma punto fermo del centrocampo di Zironelli quando allenava il Mestre. Un’altra suggestione potrebbe essere Cattaneo, trequartista ex Pordenone ed in forza al Novara, che segnò una doppietta proprio al Braglia in occasione di Modena – Pordenone (0-3) della stagione 2016/17.

Gli occhi non sono puntati solo sulla Serie C ma anche sulle categorie superiori ed inferiori. Molto probabile l’arrivo di giovani provenienti dalle Primavera delle squadre di Serie A e di Serie B. Un nome papabile è quello del portiere Zaccagno, classe 97′ e reduce dal prestito alla Vibonese.
Dalla Serie D potrebbero arrivare pezzi pregiati come il portiere Libertazzi, nell’ultima stagione al Fiorenzuola, che fece una buonissima impressione in entrambe le gare giocate contro i canarini e l’esterno albanese Balla. Quest’ultimo ha giocato con la casacca del Pavia nello scorso campionato guadagnandosi anche una standing ovation al Braglia dopo la sua sostituzione.

Tante novità bollono in pentola e la cucina targata Sghedoni e soci è pronta ad imbandire una tavolata da veri e propri professionisti. Gli uomini di mestiere stanno già prendendo ordinazioni ma le prime portate consistenti saranno servite solo dal 12 luglio in avanti. Per ora, bisognerà accontentarsi solo di qualche piccolo antipasto.

Andrea Pellacani

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.