FERRARI BENE NEI TEST, MA È IN SILENZIO STAMPA. RAIKKONEN VELOCISSIMO

Marchionne: "Quest'anno senza vergogna. Non dico che dobbiamo vincere il campionato, ma ci siamo anche noi". Intanto, da Barcellona, ordinato un silenzio stampa "strano"

Andato in archivio il “filming day” promozionale, è tempo di mettere mano alla telemetria, quella vera. Da ieri, lunedì, non si scherza più, ed a Montmelò le nuove bestie della F1 hanno acceso i motori. Per la Ferrari Vettel e Raikkonen gireranno a giorni alterni, lunedì e mercoledì il tedesco, martedì e giovedì il finlandese.

I primi risultati sono stati ottimi. Benché da prendere con le molle, per ovvie ragioni, i due ferraristi si sono distinti per qualità e potenza in questi primi test. Prima Vettel, che ha seguito di pochi centesimi Hamilton in classifica generale, poi Raikkonen, oggi, è stato addirittura il più veloce in pista con il tempo di 1.29.960. A qualche millesimo il vice-campione della Mercedes che montava le SuperSoft (il ferrarista aveva invece le Soft).

Bene, quindi, per la Ferrari on the grid, male, invece, per la Ferrari out the grid. Il silenzio stampa, immotivato, illogico, sciatto, dopo i giri di Vettel, ci lascia un non so che di intentato. Non far parlare il tedesco, fisicamente provato dopo la prima giornata (ha corso per un corrispettivo di quasi due GP di fila), ci poteva stare. Il silenzio generale no.

L’unico a parlare, invece, è stato Sergio Marchionne, a margine della presentazione “Driving with the stars” al Museo Casa Enzo Ferrari, a Modena. “Le nostre previsioni si sono avverate, è un buon inizio, oltre ad un enorme passo in avanti rispetto all’anno scorso. Siamo ottimisti, ma ciò non significa che vinceremo il campionato. Non ci vergogniamo, però.” Prima di chiudere con un augurio generale per il 2017, “vorrei festeggiare anche in F1…”

Da Barcellona, intanto, malino le Red Bull, che si sono arrese ad un problema tecnico in apertura di giornata, ancor peggio McLaren, out dopo meno di sessanta secondi.

di Gigi Ferrante

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.