LE PAGELLE GIALLOBLU’: BALDAZZI DECISIVO, ANCORA BENE BELLINI A DESTRA

PIRAS 6, un’altra giornata in cui non deve compiere grandi interventi. Un paio di palloni bloccati su tiri cross del San Marino e qualche rinvio di piede non sempre preciso causa il terreno inzuppato. Sulla punizione di Battistini forse non si tuffa con il tempo giusto, ma ci pensa la traversa a salvare il Modena.

BELLINI 6,5, altra partita di grande sostanza con diversi errori al rinvio, ma col campo pesante, erano da mettere in conto, e tante buone sgroppate sulla fascia in appoggio agli esterni d’attacco. Fisicamente uno dei più in forma.

DIERNA 6, in campo al posto di Gozzi, che mister Bollini ha preferito non rischiare vista la diffida, per averlo nello spareggio. Ruvido come sempre con i piedi e attento nel gioco aereo. Nel finale regala la punizione della traversa del San Marino e viene anche ammonito.

PERNA 6,5, più preciso del compagno di reparto nel controllare i pochi attacchi degli ospiti, si prende spesso la briga di impostare il gioco dalle retrovie e lo fa con sufficiente precisione, considerando le condizioni del campo.

CORTINOVIS 5,5, nel primo tempo commette tantissimi errori e dà l’impressione di risentire più dei compagni del terreno bagnato. Un po’ meglio, invece, nella ripresa.

RABIU 6,5, altra prova positiva per il classe 2000 nigeriano in questo finale di stagione. Tanti palloni recuperati e un costante appoggio agli avanti gialloblù.

MESSORI sv, qualche minuto nel finale senza quasi mai toccare palla.

PETTARIN 6,5, in questo finale di campionato sta trovando più spazio di quanto ci si potesse aspettare, dimostrando serietà e abnegazione. Qualche errore di impostazione dovuto al campo bagnato, ma recupera tanti palloni e si fa vedere anche in avanti, in appoggio alle punte. Fisicamente sembra uno dei più in forma, assieme a Bellini.

LOVISO sv, entra nell’ultimo quarto d’ora al posto di Pettarin, per portare esperienza e visione di gioco, in un momento in cui il Modena aveva bisogno di controllare la situazione. Lasciato inizialmente in panchina, a detta di Bollini, per evitare che potesse prendere un cartellino giallo e saltare lo spareggio.

DUCA 6,5, a volte vuole strafare, ma in generale è uno dei giocatori più dinamici e in palla della squadra gialloblù. Grinta in fase di recupero palla e coraggio anche nell’attaccare gli spazi e nell’andare al tiro.

LETIZIA sv, in campo nel finale per cercare di tenere il pallone lontano dall’area di rigore gialloblù con i suoi dribbling e la capacità di tenere la palla.

BALDAZZI 7, fin dall’inizio il più in palla dei gialloblù, quello che sembra adattarsi meglio al clima da lotta che il campo bagnato e la tattica difensiva del San Marino hanno creato. Ha il merito di provarci in più di un’occasione da fuori area e su una di queste, ad inizio ripresa, trova la deviazione giusta per il gol vittoria.

CALAMAI 6, come a Crema, in campo per buona parte della ripresa al posto di Baldazzi, per rinforzare il centrocampo e evitare pericolose ripartenze del San Marino. Una prestazione sufficiente.

MONTELLA 6,5, grande impegno e corsa sia nel primo tempo che nella ripresa, ma ancora una volta manca di freddezza in zona gol. Bollini lo lascia in campo fino alla fine, nonostante da un certo punto in avanti, sembri essere stanco.

FERRARIO 6, una prova positiva anche da rifinitore, ma non riesce a trovare il gol nelle due occasioni che gli si presentano. Prova comunque positiva, considerando che sta recuperando da qualche acciacco fisico.

BOLLINI 6,5, giusta la decisione di lasciare in panchina un paio di giocatori importanti e già in diffida. Nel corso della gara cerca di rendere meno solo Ferrario davanti, avvicinandogli prima Duca e poi Baldazzi. Il Modena di oggi sembra comunque avere qualche soluzione in più anche contro squadre tutte chiuse dietro la linea della palla e questo è un suo merito.

(GB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.