MODENA VOLLEY, VETTORI: “SONO CONTENTO DI ESSERE TORNATO. IL MIO ADDIO? HO AVUTO PAURA DELL’ARRIVO DI STOYTCHEV”

Quest’oggi è stato presentato ufficialmente Luca Vettori come nuovo opposto di Modena Volley. L’azzurro torna a vestire la maglia canarino dopo l’esperienza a Trento durata tre anni. Queste le sue parole e quelle del dg Andrea Sartoretti.

Le risposte da parte del pubblico continuano ad arrivare – ha affermato il dirigente gialloblù– visti i numeri della campagna abbonamento. Oggi presentiamo Luca Vettori: a detta di quello che si è sentito nei giorni scorsi, è stata Modena Volley a trovare un accordo con Trento, e Luca sarà il nostro opposto per l’anno prossimo“.

Tre anni fa la fotografia del momento era un po’ un saluto – ha ammesso Vettori – visto che stavo andando nella squadra rivale. Adesso le società si sono riavvicinate. Tre anni fa non pensavo che sarei mai tornato, ma era una possibilità. Se a Modena era il tempo della giovinezza, a Trento ho vissuto più momenti maturi. Credo che il lockdown abbia scombussolato tutto. Ringrazio Modena Volley per avermi cercato: sono contento di essere qui e di portare l’esperienze che ho vissuto. E’ diverso non avere un contratto lungo e ci vuole forse tornare alla normalità: avere un contratto di un anno non è una cosa così desueta“.

La Nazionale? Ci ho pensato – ha ammesso l’opposto – Sono consapevole di poter lanciare dei messaggi durante la stagione. Zaytsev? Mi ha scritto dopo l’incidente con il motorino e perciò lo ringrazio. Vedremo cosa porterà questo 2021″.

Il mio addio nel 2017? Fu un mix di cose – ha spiegato il classe ’91 – Il cambiamento può essere qualcosa di positivo, che ti aiuta a crescere. La ragione principale è che ero spaventato dal possibile arrivo di Stoytchev in panchina. Temevo di vivere situazioni in cui mi sentivo un intralcio per il suo modo di vivere la pallavolo, pur non conoscendolo. A Trento, invece, c’era un allenatore che già conoscevo e il palleggiatore della Nazionale. Però ho pensato a Trento solo dopo che è caduta l’ultima palla di quella stagione. Dal punto di vista fisico sto facendo riabilitazione, e ci vuole un po’ di pazienza per riattivare i muscoli. Lo staff è fiducioso però per il mio recupero.

La Superlega? Tutti gli anni le squadre si rafforzano molto – ha ammesso Vettori – Penso che Modena possa stare attaccata alle primissime squadre. L’importante sarà l’amalgama e noi potremmo essere una delle mine vaganti. Anche nel mio primo anno non eravamo considerati per le prime posizioni e poi andammo in Finale. Mi fa piacere avere più responsabilità in attacco, e ovviamente sono pronto a prenderle e far viaggiare questa squadra. La cosa più importante è la fiducia nello spogliatoio. La trattativa con Modena? E’ stata abbastanza veloce dal punto di vista verbale. Poi c’erano alcune cose da sistemare, sia da parte mia che da parte di Modena“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.