MOTORI: HAMILTON CAMPIONE DEL MONDO PER LA SESTA VOLTA

Anche quest’anno il Mondiale di F1 si può ritenere concluso.

Nonostante manchino ancora due Gran Premi alla fine, con il secondo posto conquistato ad Austin, Lewis Hamilton si è laureato campione del mondo per la sesta volta, la terza consecutiva. In questo modo il pilota britannico della Mercedes è soltanto ad una lunghezza di distanza dal record, ancora imbattuto, di Michael Schumacher. E di questo passo non è difficile ipotizzare che l’anno prossimo l’aggancio possa anche avvenire.

Come ormai da qualche anno a questa parte, Hamilton si è dimostrato un vero e proprio cannibale, capace di scavare un solco profondo nei primi Gran Premi stagionali, bravo a resistere al ritorno rabbioso delle Ferrari dopo la pausa estiva, e a dare la zampata decisiva per portarsi a casa il Mondiale. Ad Austin ha fatto una gara perfetta, dimostrando ancora una volta le sue grandi doti di pilota.

Per quanto riguarda il Cavallino, invece, ha osservato la Mercedes trionfare ancora una volta, non opponendo una grande resistenza nel Gran Premio degli Stati Uniti. Vettel è stato costretto a ritirarsi per un problema tecnico, mentre Leclerc è arrivato ai piedi del podio, dietro al rivale Verstappen.

Ma per la Ferrari è stata ugualmente un’annata non da buttare. La scelta di affidare un volante al giovane Leclerc è risultata vincente, e dovrà essere proprio il pilota monegasco il punto di partenza per il futuro. Con buona pace di Sebastian Vettel.

MA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.