L’AZIMUT ASFALTA LO SKRA BELCAHTOV, MA PREOCCUPA L’INFORTUNIO DI HOLT

L’Azimut continua il suo percorso europeo senza intoppi. All’interno delle mura di un Palapanini per pochi intimi (gli assenti erano giustificati essendo San Valentino), i canarini sconfiggono per 3-1 i polacchi dello Skra Belchatov. I parziali sono stati 25-16, 21-25, 25-22 e 25-23. Con questo risultato Modena si è assicurata il primato del girone, e quindi la possibilità, alle urne, ti trovare una squadra che è arrivata seconda.

La vittoria ha confermato il buon stato di forma della squadra, anche se questa ricezione disordinata e approssimativa sui servizi in salto flot comincia ad essere un problema serio. In tutti gli altri fondamentali invece, l’Azimut ha dimostrato di essere tra le prime in Europa. La battuta ha creato seri danni, il muro è stato attento mentre l’attacco, a tratti, è stato semplicemente devastante. Però sono stati tanti gli errori commessi dalle due formazioni: lo Skra ha sbagliato molto dalla linea dei 9 metri, mentre Ngapeth e soci talvolta tendono a cercare troppo la giocata spettacolare.

Un fatto tiene col fiato sospeso i tifosi modenesi: l’infortunio di Holt. Sul finire del quarto set, il centrale americano ha messo male la caviglia scendendo da muro, ed è dovuto uscire dal campo, visibilmente dolorante. Immediatamente gli è stata applicata una fasciatura con il ghiaccio. Nei prossimi giorni si valuteranno meglio le sue condizioni e si saprà l’entità del recupero. Una cosa è certa: dovrà saltare la delicata trasferta a Trento.

di Mattia Amaduzzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.