LE PAGELLE DEL VOLLEY: MALE BRUNO E NGAPETH, SABBI L’ULTIMO A MOLLARE

Comincia dunque con una sconfitta la nuova stagione dell’Azimut Modena Volley. I canarini infatti hanno perso 3-1 contro la Lube Civitanova campione d’Italia. Eppure i gialloblu erano partiti bene, vincendo il primo set in maniera netta e convincente. Ma, complice anche un vistoso calo dell’intesa tra Bruno e compagni, la Lube pazientemente è riuscita a ribaltare il risultato grazie alle magie della coppia Sokolov-Juantorena. Queste le pagelle dei protagonisti scesi in campo.

BRUNO 5,5: il capitano è partito alla grande, salvo poi perdere prima la bussola nel secondo set, e poi anche le soluzioni giuste in attacco. Ha bisogno di un po’ più di tempo per affinare l’intesa con i suoi nuovi compagni.

SABBI 6,5: l’ultimo a mollare e miglior realizzatore gialloblu, con 17 punti (1 muro e 3 ace). L’emozione di giocare contro la sua ex squadra non lo tradisce, purtroppo però il muro avversario è riuscito spesso a contenerlo.

NGAPETH 5,5: come Sabbi, anche lui è l’ultimo a gettare la spugna, ma l’ultimo attacco, quello del possibile 23 pari, di seconda intenzione, tirato out, pesa come un macigno. Pungente al servizio, ma poco preciso in attacco. Chiude la sua prova con 16 punti (2 muri, 1 ace).

URNAUT 5: anche lo schiacciatore sloveno, come del resto gli altri suoi compagni, è riuscito a dare il meglio di sè nel primo set. Poi sono cominciati a susseguirsi errori in ricezione e in attacco. Nel quarto set sostituito da Van Garderen.

HOLT 6: l’ultimo arrivato in casa gialloblu si è fatto sentire a muro, ma la sua intesa con Bruno è tutta da costruire.

MAZZONE 5: imprendibile in attacco, inguardabile a muro. Da un centrale con le sue caratteristiche ci si deve aspettare molto di più in questo fondamentale.

ROSSINI 6: tiene bene le bordate dei cannonieri avversari, e ha limitato gli errori sulle battute in salto flot.

TOSI 5: subentra al compagno di reparto per difendere. Peccato che gli attacchi di Juantorena e soci erano indifendibili.

STOYTCHEV 5,5: nel secondo set, la squadra ha subito un tracollo fisico e psicologico. Poi certo, contro una Lube in queste condizioni, per chiunque è impossibile giocare. Ma pervade la netta sensazione che se il Modena avesse continuato a mantenere i ritmi del primo set, allora il risultato sarebbe potuto essere diverso.

LUBE CIVITANOVA: Christenson 8, Sokolov 8, Juantorena 8, Kovar 7,5, Stankovic 6,5, Cester 7, Grebennikov 7,5. All: Medei 7,5.

di Mattia Amaduzzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.